mercoledì 31 dicembre 2008

La sposa turca

4

2004, Fatih Akin.

Orso d'Oro a Berlino, è la storia di 2 turchi-tedeschi che vivono ad Amburgo e le cui vite s'incontrano in una clinica che cura chi tenta di suicidarsi. Lui, Cahit, è un uomo allo sbando più di totale, fuso da alcol e droga, dopo una triste esperienza d'amore.

martedì 30 dicembre 2008

Tommy

2

1975, Ken Russell, The Who.

Tommy nasce durante la 2° guerra mentre il padre muore alla guida d'un bombardiere. Tutto normale ma subirà un "trauma" terribile per aver visto qualcosa, fatto dalla madre e dal patrigno, che non doveva.

Il giardino di limoni

6

2008, Eran Riklis.

La storia è reale seppur non vera.
Salma Zidane (omonima del famoso calciatore, che compare anche nel film) è una donna palestinese che vive a stento in Cisgiordania coi proventi di un piccolo frutteto di limoni,

domenica 28 dicembre 2008

Morte a Venezia

0

1971, Luchino Visconti.

La trama, semplice nella sua essenza, mi limito a riportarla da Wikipedia:
1911: il compositore Gustav von Aschenbach, giunge da Monaco a Venezia

sabato 27 dicembre 2008

Mouchette - Tutta la vita in una notte

0

1967, Robert Bresson.

Subito dopo Au hasard Balthazar il grande Bresson si cimenta ancora, e con successo, sul disagio di vivere.
Mouchette è semplicemente una ragazzina che vive una realtà diseredata, di campagna, di miseria. La madre cronicamente malata, padre e fratello dediti al traffico ed al consumo d'alcol...

Caos calmo

0

2007 - Antonello Grimaldi.

Il romanzo di Sandro Veronesi è bellissimo, mi ha divertito e commosso.
Il film pure, quindi primo giudizio: ottimo.

Il romanzo è scritto in forma personale, il protagonista parla e narra la vicenda.
Il film ottiene lo stesso risultato con voce fuori campo ridotta al minimo: eccellente.

venerdì 26 dicembre 2008

Il cacciatore di aquiloni

4

2007, Marc Foster.

Rappresentazione, tutto sommato fedele, del noto ed anche discusso omonimo romanzo di Khaled Hosseini.

Amir, afgano di Kabul ormai da molti anni americano d'adozione e diventato scrittore affermato

L'angelo ubriaco

2

1948, Akira Kurosawa.

Capita che l'allievo sia più realista del re. Kurosawa in questo film manifesta palese tutta la sua ammirazione per il realismo italiano. Ambientazione a parte, sembra di vedere un film del primo De Sica