domenica 31 gennaio 2010

The Road

11
2009, John Hillcoat.

Nel pianeta è avvenuta una catastrofe immane, un'apocalisse rapidissima. Non è chiaro da cosa generata. Tutto è morto: animali, piante, terreno. C'è ancora acqua. Il cielo è sempre nero di nuvole, tutto il paesaggio ingrigito e desertificato.

Chi ha paura di Virginia Woolf

5
1966, Mike Nichols.

Un'attempata coppia pesantemente in crisi. George insegna storia all'università locale, Martha è la figlia del rettore. L'uomo è deluso dalla vita e disincantato, lei pure ed affoga nell'alcol tutto il malessere.

Su su, per la seconda volta vergine

2
1969, Koji Wakamatsu.

Lo dico subito che questo film è di una violenza allucinante così risparmio la lettura a chi ha fastidio da queste cose.

E' il settimo ed ultimo di un ciclo realizzato da Wakamatsu sull'argomento, probabilmente il più famoso.

sabato 30 gennaio 2010

I Basilischi

5
1963, Lina Wertmüller.

Opera prima della fantasiosa e nota regista, che non sempre l'ha imbroccata, ma qua in partenza è stata realista, brillante e divertente.
Potremmo definirlo un Vitelloni alla lucana? Potremmo, con ironia, nello spirito del film.

Nymph

3
2009, Pen-Ek Ratanaruang.

Una donna in una foresta, o meglio una giungla, fugge da due uomini. Raggiunta, viene violentata. Poi i due uomini si rivedono galleggiare morti in un'ansa d'acqua.
Comincia così il film, con questa scena, in una piano-sequenza lunghissimo

venerdì 29 gennaio 2010

Tysnaden - Il silenzio

0
1963, Ingmar Bergman.

Due donne, sorelle, ed un bambino sono in viaggio di ritorno, in sosta in un albergo di un imprecisato paese russo/slavo. Anna è sposata ed è la mamma del bambino. Ester è palesemente malata, beve e fuma tantissimo.

giovedì 28 gennaio 2010

Il corridoio della paura

0

1963, Samuel Fuller.

Un ambizioso giornalista vuole indagare su un omicidio avvenuto all'interno di un manicomio. Punta dichiaratamente al premio Pulitzer. La sua idea è di farsi internare con uno stratagemma al quale lavora da un anno con l'aiuto di psichiatri amici e della sua donna.

Necromentia

8
2009, Pearry Reginald Teo.

Ogni tanto mi tengo in esercizio con del sangue colante, pezzi di corpo straziati, sbrandellamenti vari. Qui potremmo dire che si pratica del body-painting col rasoio e del piercing estremo, per semplificare. Nulla di cui impressionarsi eccessivamente.

mercoledì 27 gennaio 2010

Ju Dou

0

1990, Zhang Yimou.

Ju Dou, donna giovane e bella quanto povera, è stata data in moglie al proprietario di una tintoria. L'uomo è anziano e impotente, vuole un erede dalla donna e la incolpa degli insuccessi. La picchia, la maltratta con violenza invocando un potere totale su di lei, d'altronde l'ha comprata e come le bestie parimenti la tratta.

martedì 26 gennaio 2010

Anche i nani hanno cominciato da piccoli

12
1970, Werner Herzog.

Film assolutamente grottesco e privo di trama, al limite del Dogma ante-litteram, al limite anche del Movimento Panico, in realtà non inquadrabile.

(n.d.r.: tutti i sostantivi che seguono andrebbero virgolettati)

lunedì 25 gennaio 2010

Repulsione

4

1965, Roman Polanski.

Carol è una giovane ragazza inglese. Lavora in un centro estetico e vive insieme alla sorella poco più grande di lei.
Mentre Carol manifesta scarso interesse verso l'altro sesso la sorella è molto più disinibita e porta avanti una relazione da amante con un uomo sposato.

Thirst

5

2009, Park Chan-wook.

Sono ancora stupito della visione di questo film dalla trama e dai ritmi inattesi. Da Park ci si attende dinamismo, ansia, emozione continua e costante e non che manchino, ma il modo in cui questo avviene è diverso, molto diverso da

domenica 24 gennaio 2010

La marchesa Von O...

4

1976, Eric Rohmer.

Giulietta è una donna ancora giovane, molto credente, marchesa e vedova, in Italia, fine '700. Durante un assalto russo rischia di venire violentata da dei soldati ma il proditorio intervento di un conte, ufficiale dello stesso esercito, le risparmia il dolore e l'umiliazione.

The Eye

0

2002, Oxide Pang Chun, Danny Pang.

L'occhio, o meglio gli occhi, di Mau. Una giovane donna, ormai adulta, cieca da quando aveva 2 anni, ritrova la vista grazie ad un trapianto di cornee riuscito. C'è tutto un mondo da scoprire ed apprendere, non solo nelle forme tattili quanto in quelle visive, a cui dare un nome. Bisogna imparare a leggere, scrivere.

sabato 23 gennaio 2010

Nosferatu, il principe della notte

9

1978, Werner Herzog.

Jonathan e Lucy vivono tranquilli e felici a Wismar, fine '800. Lui è agente immobiliare e gli viene dato incarico di recarsi sui Carpazi, in Transilvania, da un certo conte Dracula che vuole acquistare casa a Wismar. Lucy ha pessime sensazioni ed incubi a riguardo di quel viaggio.

venerdì 22 gennaio 2010

Il posto delle fragole

2

1957, Ingmar Bergman.

Un anziano medico professore, Isak Borg, vedovo da molti anni, deve recarsi in un'altra città della Svezia piuttosto distante a ritirare un importante premio alla sua carriera. Durante la notte sogna di morti, bare che cadono, allora si sveglia prestissimo e decide, invece che in aereo, di partire in macchina.

giovedì 21 gennaio 2010

Woyzeck

2

1978, Werner Herzog.

Il film è tratto da un'opera teatrale rimasta incompiuta di Georg Büchner, liberamente ispirata ad un fatto di cronaca che non racconto altrimenti dico anche il finale.

mercoledì 20 gennaio 2010

Per sempre

2

2005, Alina Marazzi.

Dopo questa visione, quest'altra piccola perla dopo "Un'ora sola ti vorrei", mi proclamo definitivamente ammiratore di Alina Marazzi, del suo modo di usare il mezzo Cinema nel rappresentare realtà in bassa frequenza, sottovoce,

L'amore il pomeriggio

2


1972, Eric Rohmer.

Comincio dall'ultimo dei sei film dei "racconti morali" di Rohmer la mia piccola rassegna sul grande regista morto pochi giorni fa.

lunedì 18 gennaio 2010

Il Grande Uno Rosso

3

1980, Samuel Fuller.

4 anni, dall'Africa all'Italia, poi Francia, Belgio, Germania, Cecoslovacchia. Tutti i possibili risvolti della seconda guerra mondiale visti dalla prima divisione di fanteria americana, denominata Il Grande Uno Rosso per un episodio risalente alla prima guerra.

domenica 17 gennaio 2010

Un'ora sola ti vorrei

2
2002, Alina Marazzi.

Alina, che lavora nel cinema e questa è la sua prima produzione da sola, è discendente degli Hoepli, fondatori di una piccola casa editrice molto nota a Milano. Ricca borghesia quindi. La madre Líseli Hoepli Marazzi che si vede in locandina morì suicida nel 1972 a soli 33 anni, quando Alina ne aveva solo 7.

Bronson

4

2009, Nicolas Winding Refn.

A Marzo dell'anno scorso Michael Peterson compiva 34 anni di carcere, 30 dei quali trascorsi in isolamento, interrotti con soli 69 giorni di libertà, libertà concessa dalla regina d'Inghilterra durante i quali ha trovato modo di farsi rimettere in carcere.

24 Hour Party People

2

2002, Michael Winterbottom.

Tommy Wilson si occupava di trasmissioni televisive ma la sua grande passione è la musica e se ne intende. Dopo il primo concerto dei Sex Pistols in un localino (40 persone circa il pubblico) che sconvolse lui e non solo, l'avvento di un nuovo genere di rottura,

Ichi the killer

10
2001, Takashi Miike.

Conosco poco della storia di questo film, mi pare sia la trasposizione di un manga.

Poco importa. E' spettacolo puro! Fantastico!

Certo, da Miike non ci si può aspettare robe "tenere"...

sabato 16 gennaio 2010

Cypher

2

2002, Vincenzo Natali.

Comincio a provare grande simpatia per questo regista, solo apparentemente autore di b-movie. Ha fantasia, molta di più dei budget ridotti con cui fa i conti.

Dark Side of the Moon - Operazione Luna

0

2002,  William Karel.

Tutte le possibili ipotesi di truffa riguardo all'allunaggio di Apollo 11 il 21 luglio 1969 vengono raccolte e documentate abbondantemente in questo film indagine che non si limita a narrare in terza persona, ma intervista alcuni tra i più importanti protagonisti degli eventi di quei tempi,

The producers - Per favore non toccate le vecchiette

0

1968, Mel Brooks.

Max Bialystock è un produttore di Broadway molto in crisi. Sfruttando il fascino degli antichi fasti, lascia che tante vecchiette con molti soldi s'innamorino di lui per raccattare soldi per un "ipotetico" spettacolo.

Naqoyqatsi

0

2002, Godfrey Reggio.

Volevo vedere tutta la Trilogia Qatsi e ho tenuto duro.
Naqoyqatsi: "vita in cui ci si uccide a vicenda".

Ancora le notevoli musiche di Philip Glass,

Powaqqatsi

0
1988, Godfrey Reggio.

Come si legge nel frame in basso, Powaqqatsi significa: "vita che consuma le forze vitali di altri esseri per promuovere la propria vita".

Secondo capitolo della Trilogia Qatsi

venerdì 15 gennaio 2010

Koyaanisqatsi

10
1982, Godfrey Reggio.

Sei anni di lavoro per idea e studio, riprese, raccolta di riprese di repertorio. Un montaggio infinito per riordine e sincronizzazione con le musiche. Musica elettronica, modulare, ipnotica di Philip Glass.

Questo film è un Capolavoro Assoluto. Impressionante!

Voci lontane... sempre presenti

2

1988, Terence Davies.

Due episodi, entrambi che ritraggono a flashback una comunissima famiglia di Liverpool in momenti diversi.

giovedì 14 gennaio 2010

Juha

1

1999, Aki Kaurismaki.

Juha è un contadino. Brav'uomo in tutti i sensi, è sposato con Marja, ragazza molto più giovane di lui cresciuta in un orfanotrofio. Fine anni '60 inizi '70 più o meno, in Finlandia.

Cube - Il Cubo

7

1998, Vincenzo Natali.

Horror fantascientifico estremamente claustrofobico, girato con pochi mezzi ma con una buona idea.

Delle persone si trovano rinchiuse, non sanno né come né perché, in una stanza cubica. Ad ogni lato del cubo un portello annette ad altri cubi. In molti di questi cubi sono presenti delle terribili trappole mortali,

mercoledì 13 gennaio 2010

Bangkok Dangerous

0

1999, Oxide Pang Chun, Danny Pang.

Un killer sordomuto con 2 soli amici coetanei. Un ragazzo che lo ha istruito, addestrato alla professione. Una ragazza che lavora in un locale notturno e procura le commissioni da svolgere.

E' un killer fenomenale, preciso, freddo e spietato, infallibile.

Onora il padre e la madre

4

2007, Sidney Lumet.

Brevissima sinossi, pochi cenni per non rovinare la visione di questo film multistrato a chi non lo ha visto.
Due fratelli hanno gravi problemi economici. Andy è il maggiore e vive un apparente successo economico e familiare, in realtà è in totale declino,

martedì 12 gennaio 2010

Palindromes

0

2004, Todd Solondz.

Pronti via si assiste al funerale di una ragazza suicidatasi. Su cosa l'ha spinta a farlo ci sono solo voci, ipotesi.

A partire da questo momento, con brevi capitoli in successione, assistiamo alla vita della adolescente Aviva (palindromo letterale)

Niente da nascondere

7

2005, Michael Haneke.

Oppure, invece dell'ottimo titolo italiano (ogni tanto capita che lo sia), qualcosa da nascondere c'è?
La vita di una famiglia sostanzialmente agiata e felice, lui conduttore televisivo, lei scrittrice apprezzata, viene sconvolta da una serie di cassette recapitatele a casa, in modo anonimo. All'inizio ritraggono solo il portone d'ingresso

lunedì 11 gennaio 2010

Welcome to the Dollhouse - Fuga dalla scuola media

2
1995, Todd Solondz.

Dawn è il ritratto della bruttina complessata, non gli manca uno solo dei connotati fisici e psichici del ruolo. Bruttina, a scuola la chiamano rospo, la evitano a mangiare, la maltrattano in ogni modo. In casa non va meglio, la madre ha occhi e sentimenti solo per la graziosa ma bastardissima sorellina più piccola

Rosemary's Baby

21

1968, Roman Polanski.

Rosemary e Guy sono una giovane coppia. Lui è un attore di modesto successo, che fatica a prendere parti di alto livello ma guadagna a sufficienza per permettere ad entrambi un bell'appartamento in una zona "storica" di New York. Purtroppo per loro quella zona, proprio il palazzo dove vanno ad abitare, è storicamente noto per fatti di cronaca nera, molto nera.

domenica 10 gennaio 2010

La morte e la fanciulla

2

1995, Roman Polanski.

Siamo un paese non precisato del sud america da un po' di anni uscito dalla dittatura. Non sarà difficile immaginare di quale si parla. Lui è un avvocato importante noto a livello nazionale per il suo impegno sociale nelle indagini sui crimini durante la dittatura.

Il Tempo dei Lupi

6

2003, Michael Haneke.

Una famiglia si reca nella loro casa di campagna per una breve vacanza. In casa trovano ad accoglierli una famiglia in condizioni palesemente disperate, l'uomo imbraccia un fucile. Vogliono solo mangiare e bere, non hanno niente, ma poi scappa un colpo e il padre della famiglia muore.

Antichrist

17
2009, Lars Von Trier.

C'è del Genio in Danimarca, che riporta ai nostri tempi paure ed incubi che erano realtà vissute in particolare negli anni della inquisizione e che videro il massimo "splendore" in termini di violenza tra il 1300 e la fine del 1600. I maggiori richiami sono per il periodo della nota Caccia alle streghe.

sabato 9 gennaio 2010

13 Beloved

5

2006, Ma-Deaw Chukiatsawirakul.

Dalla Thailandia un horror psicologico con trama semplice, idea pure ma fatto alla grandissima.

Un giovane impiegato commerciale con tutti i cromosomi della professione: mingherlino, occhiali, laurea, faccia da bravo ragazzo, timido e remissivo, è messo male, non vende da 3 mesi, gli sequestrano la macchina per debiti insoluti

The Wicker Man

3

1973, Robin Hardy.

In Scozia un piccolo posto di polizia riceve una lettera anonima che denuncia, in una piccola isola, la scomparsa da mesi di una ragazzina, Rowan Morrison. Il sergente Neil Howie (interpretazione memorabile di Edward Woodward) gli dà credito e si reca sull'isola

Epidemic

0
1987, Lars Von Trier.

C'è del Genio in Danimarca, che fa anche l'attore e ci racconta dell'Europa la piaga della peste che nei secoli scorsi tanto ha determinato non solo nel progresso dei popoli ma anche nella sua cultura, influenza della religione, superstizioni.

Il nastro bianco

6

2009, Michael Haneke.

E' sempre lui Haneke, scoperchiatore di mondi sommersi scomodi e fastidiosi. Questo film, scritto ed ideato oltre che diretto, è un'ipotesi culturale geniale. Vero o falso che sia ti sconvolge.

venerdì 8 gennaio 2010

Mars Attacks!

13
1996, Tim Burton.

Devo avere qualche problema.
Tim Burton "il pupazzaro" (da non confondere coi nobili pupari) m'ha sempre fatto andare di corpo coi suoi film insignificanti, visti per sbaglio ed incolpevolmente a sprazzi qualche volta, ma un caro amico ha insistito con questo, allora ci ho provato.

giovedì 7 gennaio 2010

La pianista

7

2001, Michael Haneke.

Chissà se Haneke ha mai letto uno di quei libri pieni di sesso spinto d'alta borghesia annoiata di Moravia. Io sì, forse per questo che il film non mi è sembrato disturbante (oddio questo aggettivo quanto lo usano!), né pieno di perversione

Medea

4
1988, Lars Von Trier.

C'è del Genio in Danimarca che rende servigio post-mortem a Carl Theodor Dreyer, famoso regista e sceneggiatore suo connazionale, reinterpretandone la sceneggiatura di un film che non fece in tempo a realizzare.

Vital

1
2004, Shinya Tsukamoto.

Hiroshi si è appena risvegliato in ospedale. Non ricorda nulla, non solo dell'incidente ma anche di altre cose. Gli viene riferito che è scampato ad un terribile incidente stradale, nel quale ha però perso la vita la fidanzata Ryoko.