martedì 31 luglio 2012

La più bella serata della mia vita

3
1972, Ettore Scola.

Un imprenditore milanese di origini romane, tale Alfredo Rossi, spallone di sé stesso, si reca in Svizzera per versare soldi in banca. Un contrattempo, un piccolo ritardo, e la banca chiude prima del suo arrivo. Piacione e piacente, con la sua Maserati si mette a rincorrere una centaura molto sexy fino a ritrovarsi in panne in mezzo alle montagne. Soccorso da un carrettiere arriverà in un curioso castello dove sarà ospitato con tutti gli onori, a patto di sottoporsi volontariamente ad un processo...

lunedì 30 luglio 2012

Ai no Korīda - L'impero dei sensi

10
1976, Nagisa Oshima.

Il film ai tempi uscì in italia tagliatissimo, col titolo "Ecco l'impero dei sensi". La versione integrale, ricca di notevoli scene di sesso esplicito per nulla volgare (n.b.: alcune ben esposte nei frame sottostanti), è disponibile solo dal 1990 e arrivò con la traduzione letterale del titolo francese "L'empire des senses". E' quella che ho visto e consiglio fortemente. Film ispirato ad un fatto di cronaca avvenuto in Giappone negli anni trenta che fece molto scalpore, una sorta di "Caso Bobbit" ante litteram.

venerdì 27 luglio 2012

Trespass

9
2011, Joel Schumacher.

Che brutto. Che brutto. Ma è proprio brutto 'sto "Trespass". E dire che "Twelve", la precedente fatica(?) registica del povero Schumacher non mi era dispiaciuta, non foss'altro per la scena in cui 50 Cent spacciatore si faceva pagare in natura dalla giovanissima Emily Meade. Vabbè.

mercoledì 25 luglio 2012

The Dark Side of the Moon - 666 Il Triangolo Maledetto

4
1990, D.J. Webster.

Tranquillizzatevi tutti, i Pink Floyd non c'entrano niente. Trattasi invece di un filmetto direct to video prodotto dalla Wild Street Pictures di Brian Yuzna.

Un'astronave adibita al recupero di satelliti armati con testate nucleari si imbatte in uno Space Shuttle abbandonato nei pressi della luna. Naturalmente c'é qualcosa che non va. Una misteriosa entità vuole impossessarsi dell'equipaggio di soccorritori che non sanno dove andare a parare; dopo tante chiacchere, fughe e possessioni varie si scopre che il lato oscuro della luna nasconde un sinistro gemellaggio con il Triangolo delle Bermude!

martedì 24 luglio 2012

Primo amore

3
2004, Matteo Garrone.

Ho visto poco tempo fa "Maledimiele" (2011, Marco Pozzi), guardare poi questo film di Matteo Garrone, tratto dal romanzo "Il cacciatore di anoressiche" di Marco Mariolini è stato inevitabile.

Due cuori solitari s'incontrano e nasce tra loro una storia d'amore, e di annientamento...

lunedì 23 luglio 2012

Playtime (aka: Play Time) - Tempo di divertimento

8
1967, Jacques Tati.

"Un altro capolavoro da un regista magistrale, e una satira troppo moderna per i tempi."

Nel cinema francese e non solo, Jacques Tati ("Trafic/Monsieur Hulot nel caos del traffico" il suo terzultimo film, "Mon Oncle", "Le Vacanze di Monsieur Hulot") occupa un posto unico. Un vero indipendente, regista meticoloso, Tati è come Chaplin meglio conosciuto per il suo personaggio di Monsieur Hulot, un laconico, un poco "stordito" francese che inciampa sula sua stessa strada, attraverso la Francia moderna. Un personaggio (e uomo), fuori dal tempo, grazie al quale Hulot torna al cinema muto: egli è un uomo come pochi oramai, e se le poche parole che pronuncia significano sempre qualcosa di buono e riflessivo, la sua presenza si traduce spesso in minori e, occasionalmente, importanti disastri per tutti coloro che sono intorno a lui. Tati ha sempre, utilizzato M. Hulot come veicolo di critica sociale o, come in questo capolavoro, “Playtime”, per caratterizzare ancora maggiormente il personaggio di M. Hulot, permettendogli di fare satira e umorismo sulla modernità per come ella si esprimeva nell'architettura, nel design delle città e nella vita urbana, a metà degli anni '60 in Francia. Realizzato con un approccio molto impegnativo per la composizione visiva come per quella auditiva e sonora , "Play Time" è il genere di film che ripaga ad ogni successiva visione, ognuna più divertente e visivamente appagante di quella precedente.

sabato 21 luglio 2012

Carnage

7
2011, Roman Polanski.

E’ uno dei film che possiamo considerare cattivo, tratto da "Il Dio della carneficina" di Iazmina Reza, che in apparenza dovrebbe riportare agli antichi fasti il Polanski cattivo degli esordi, non è di certo un capolavoro, rispetto ai suoi precedenti film, certamente non aggiunge nulla di nuovo.

venerdì 20 luglio 2012

Sicko

8
2006, Michael Moore.

Notizia di questi giorni, fine giugno 2012: la Corte Suprema degli Stati Uniti ha affermato che la riforma della sanità voluta da Obama è costituzionale. Fatto storico, dopo la totale privatizzazione del servizio sanitario promulgata nel 1971 da Nixon. Senza scendere in dettaglio, diciamo che accedere al servizio sanitario per gli americani sarà un po' più facile di quanto non lo sia adesso. Ecco ma... adesso, o meglio dal 1971 ad oggi, come stavano le cose?

giovedì 19 luglio 2012

The Tournament

2
2009, Scott Mann.

Scott Adkins... Scott Adkins... Scott Adkins.... Ecco almeno tre buoni motivi per vedere questo The tounament... Peccato che il buon Scott, un attore capace di renderti digeribile anche il peggior pastrocchio a furia di calci volanti, sia in scena più o meno per 5 minuti, con un look che scimmiotta un po' quello del suo ruolo per eccellenza, lo Yuri Boyka di Undisputed.

mercoledì 18 luglio 2012

Bordello of Blood - Il Piacere del Sangue

5
1996, Gilbert Adler.

Secondo lungometraggio patrocinato dalla serie tv "Tales from the Crypt"( 7 stagioni, trasmesse a singhiozzo anche in Italia) . Rispetto a "Demon Knight" di Dickerson , il film di Gilbert Adler mi sollazza maggiormente, vuoi per l'ambientazione,vuoi per il titolo, vuoi per le strafighe che ha per protagoniste: una Erika Eleniak post-Baywatch e una Angie Everhart davvero in gran spolvero.

martedì 17 luglio 2012

Mon oncle - Mio zio

5
1958, Jacques Tati.

Da wiki: "Mio zio (Mon oncle) è film del 1958 scritto, diretto e interpretato da Jacques Tati.
Terzo film di Tati, primo a colori, è stato girato tra il 10 settembre 1956 e il 25 febbraio 1957.
Uscito nel 1958, ha vinto l'Oscar al miglior film straniero e il Premio Speciale della Giuria all'11º Festival di Cannes. Nel 1958 il National Board of Review of Motion Pictures l'ha inserito nella lista dei migliori film stranieri dell'anno."

lunedì 16 luglio 2012

Mary, Mary, Bloody Mary

8
1975, Juan López Moctezuma.

Il regista Juan López Moctezuma è meglio conosciuto per lo stupefacente “Alucarda -La Hija de las Tiniebras” ('73) che è facile da trovare grazie anche ad una splendida edizione in dvd R1 della Bizzarre Cinema . “Mary, Mary, Bloody Mary” è un film cruento con un sacco di nudità. Realizzato tre anni prima di “Alucarda”, al quale la leggenda dice abbia collaborato non accreditato anche Jodorowsky, di cui Moctezuma era stato aiuto nei suoi film girati in Messico.

domenica 15 luglio 2012

Detachment - Il distacco

15
2011, Tony Kaye.

In una scuola pubblica superiore americana, una di quelle "difficili" nelle periferie dominate dalle gang, arriva Henry Barthes (bravissimo Adrien Brody) come supplente di letteratura. Ci sono ragazzi che ti danno del tu e ti minacciano senza mezzi termini, ma lui non ha paura e pretende anche di essere seguito. Parlerà chiaro e sarà convincente, riuscirà a conquistarsi il rispetto, ma quello in cui si trova è un mondo in cui i problemi e i disagi sociali sono la norma, e nemmeno lui ne è esente...

sabato 14 luglio 2012

Humongous

10
1982, Paul Lynch.

Comincia bene, molto bene questo "Humongous" di Paul Lynch. Atmosfera idilliaca e musica retrò. Una festa su un'isola infarcita di romanticume. Non può che finire male.

venerdì 13 luglio 2012

Seed

20
2007, Uwe Boll.

Seed è un simpatico e amabile (per horrorofili, s'intende) killer seriale torturatore, sempre mascherato. Si scoprirà che ha la faccia sfigurata da un incidente nell'infanzia. La sua specialità meno cruenta prima dell'arresto è imprigionare le vittime, filmarne sia la morte per fame che il fiero pasto dei vermi sulle loro carcasse.

giovedì 12 luglio 2012

Revenge of the Ninja - Ninja, la furia umana

3
1983, Sam Firstenberg.

Gagliardo, anzi gagliardissimo film sui ninja che col tempo non solo ha assunto lo status di cult movie, ma materia con la quale rapportarsi per tutti i film sul genere a venire.

mercoledì 11 luglio 2012

The Thing - La Cosa

4
2011, Matthijs van Heijningen Jr.

Non è umano. Eppure.
In un luogo dove non c'è nulla, hanno trovato qualcosa.
Frasi di lancio originali del film

Adam Finch/Eric Christian Olsen :- “Nei tre anni che l'ho conosciuto, non l'ho mai visto entusiasta come adesso.”

Adam Finch :- “Allora, dovrò forse morire per aver usato il filo interdentale?”

[Ultime battute] Lars/Jorgen Langhelle :- [A Matias] “Quello non è un cane! Avvia l'elicottero, ora!” [Entrambi entrano nell'elicottero] Lars :- “Parti adesso! Andiamo!”

Lars :- [In Norvegese]“Abbiamo trovato un alieno cazzo! Sorridete!”

Adam Finch :- “Sai, non ho mai creduto a questa merda.” Jonas/Kristofer Hivju :- “Io l'ho sempre fatto.”. Kate Lloyd/Mary Elizabeth Winstead :- [a Lars] “Brucialo!”

Kate Lloyd :- “C'è nessun altro con otturazioni in porcellana? O i denti perfetti?”

[Prime battute] Peder/Stig Henrik Hoff :- [In norvegese] “Okay, ne ho un altra. Una buona. Un uomo e una donna una sera fanno l'amore una sera quando li sorprende il figlio.”

Sam Carter/Joel Edgerton :- “Vorrei sapere, cosa stanno facendo i Cavaliers?” Kate Lloyd :- “Ehmm. Non seguo il football.”Sam Carter :- “E' una squadra di basket. Essi giocano a basket.” Jameson/Adewale Akinnuoye-Agbaje :- “Appunto. A malapena sono i Cavaliers, uomo.”

Sam Carter” :- “E l'ultimo posto in cui si desidera essere rinchiusi è con una dozzina di ragazzi norvegesi.”

Colin/Jonathan Walker [Jonathan Lloyd Walker] :- “Pensi che ti pagheranno un bonus per portarti a casa un alieno al posto di campioni di carote?”

"Chiunque avrebbe potuto esserne compromesso".
Tag line originale americana del film

John W. Campbell Jr. ha scritto una delle storie d'assedio più affascinanti della Sci-Fi dal titolo "Who is Here?" , nel 1938, la quale aprì la strada ad un intero sottogenere della fantascienza. Originariamente, essa è stata adattata al cinema la prima volta nel 1951 con il celebre “La Cosa da un altro mondo”(The Thing From Another World) di Christian Nyby e Howard Hawks. Dal momento che non era possibile realizzare davvero un alieno mutaforma nel 1951, quello che sarebbe dovuto essere il”mostruoso” alieno venuto dallo spazio altro non era che un vegetale carotone dal trucco mai compiutamente disvelato, interpretato da un attore, un sospettabile di suo James Arness, già interprete di un altro ruolo nel film. Per la mancanza nel 1951 di effetti speciali all'altezza (per inciso fu la prima volta che venne mai dato alle fiamme uno stuntman per un film, motivo di sensazione in quel momento. Tom Steele era il nome del coraggioso) è stato un film comunque molto ben realizzato e con un ottimo equilibrio di tutti gli elementi.

martedì 10 luglio 2012

Legacy of Satan

10
1974, Gerard Damiano.

Per "Satanic Witchcraft" non si poteva glissare su un titolo oscuro e cultuale come "Legacy of Satan" (1974) del benemerito Gerard Damiano (Gerardo Rocco Damiano R.I.P. 1928-2008). Film oscuro perchè poco o nulla si sa di quello che effettivamente si girò e perchè la pellicola è circolata poco e male, almeno fino all'avvento benedetto del filesharing e delle edizioni in digitale.

lunedì 9 luglio 2012

Prometheus

34
2012, Ridley Scott.

I sempre strabilianti disegni di H.R. Giger all'origine della creatura di Ridley Scott, sono i protagonisti anche del suo ultimo, attesissimo thriller di fantascienza, che sputa orrore quando meno te lo aspetti e in dosi che sono così massicce e abbastanza cruente da fare subito capire che Scott a 73 anni abbia finalmente recuperato almeno in parte il suo tocco di regia, che grazie anche al suo immaginario fantascientifico lo ha reso tanto famoso, proprio da “Alien”, del quale “Prometheus” è più che il tanto fantasticato prequel, una vera e propria reimpostazione, atta a creare una nuova franchise di thriller fantascientifici.

domenica 8 luglio 2012

Panic Room

9
2002, David Fincher.

Ci troviamo davanti a un thriller denso di atmosfere claustrofobiche, questa volta Fincher pur non abbandonando i fasti del Thriller, costruisce un film dove niente è lasciato al caso.

La protagonista doveva essere Nicole Kidman, ma visto che sul set di Moulin Rouge ha avuto un incidente il ruolo principale è andato a Jodie Foster, nel ruolo di Meg Altman che lo interpreta con le palle e il coraggio che da sempre contraddistinguono i suoi ruoli.

sabato 7 luglio 2012

El Gringo

12
2012, Eduardo Rodriguez.

Eccolo un bel filmazzo girato con estro e interpretato da un attore che dà il meglio di sè, finalmente, non solo con i calci volanti. El gringo è l'Accerchiato di Scott Adkins, stellina delle arti marziali che finora ha brillato solo con i due Undisputed, poco per farsi riconoscere al grande pubblico come star action.

venerdì 6 luglio 2012

She-Wolves of the Wasteland (aka: Phoenix the Warrior)

3
1988, Richard Hayes.

Il lungo braccio del Post-nuke ottantesco non poteva esimersi dall'esibire un prodotto d'accatto come questo "She-Wolves of the Wasteland", praticamente una sexploitation travestita da film apocalittico/catastrofico per la gioia di chi ama vedere sullo schermo fanciulle poco vestite che si picchiano e sparano nel deserto. Come il sottoscritto.

giovedì 5 luglio 2012

No blade of grass - 2000: la fine dell'uomo

11
1970, Cornel Wilde.

Donna grassona/Ruth Kettlewell :- “George, sai cosa penso abbia causato il virus? E' grazie al loro concime di merda umana cinese!”

Clara/Wendy Richard :- “Qui, per quanto tempo staremo prima di arrivare lassù in questa fattoria?” Pirrie/Anthony May :- “Come diavolo faccio a saperlo? Perché?” Clara :- [sarcastica] “Beh, potremmo avere il tempo per scopare di nuovo lassù, non credi?” Pirrie :- “Si dimentica il momento in cui scopare. basta tenere le gambe incrociate.”

John Custance/Nigel Davenport :-” Inoltre, i colpevoli non meritano di morire rapidamente come gli innocenti.”

John Custance :- “Proprio quello a cui volevi arrivare, Pirrie?” Pirrie :- “Voglio dire la legge ... la vecchia legge.” [Ultime battute]

Voce alla radio/Cornel Wilde :- “Questo è un film. Non è un documentario, ma potrebbe diventarlo.”

mercoledì 4 luglio 2012

Die Welle - L'Onda

6
2008, Dennis Gansel.

Può, un professore di mentalità anarchica insegnare, in un liceo tedesco durante la settimana a tema dedicata a studio extra-programma, il significato della parola Autocrazia? E' come chiedere a un vegano crudista la ricetta del bollito misto alla piemontese, ma solo in apparenza...

martedì 3 luglio 2012

American Ninja 3: Blood Hunt

2
1989, Cedric Sundstrom.

Via un ninja americano ecco che ne arriva un altro, ma il livello, basso se non bassissimo, della serie non ne giova, anzi... E via anche il creatore della serie, quel Sam Firsterberg che pure in pellicole infelici a base di karate e ninjutsu riusciva a fare la differenza, ad essere il guizzo nella calma piatta, il sale in un cibo insapore.

lunedì 2 luglio 2012

Africa addio (aka: Goodbye, Africa) (aka: Africa Blood & Guts)

5
1966, Gualtiero Jacopetti, Franco Prosperi.

“Gli spettatori potranno AMARLO! Tu potresti odiarlo! Ma non lo dimenticherete mai!”
“Questa è la storia più brutale dell'Africa di oggi!”
“Ogni scena ti guarda dritto negli occhi ... e ti sputa!”
Questa è l'Africa di oggi, grande come piccola ... dove il nome del gioco è il sangue ... e uccidere o essere ucciso!”
“Grosso! Nero! Brutto! Brutale!”
Frasi di lancio internazionali e americane per il film