giovedì 13 ottobre 2005

Le conseguenze dell'amore

6

2004, Paolo Sorrentino.

Nel mediamente triste panorama del cinema italiano attuale ci tengo a segnalare un Vero Grande Film, finalmente, per la regia di Paolo Sorrentino

Il protagonista, interpretato da un perfetto Toni Servillo (bravissimo!), è uno strano uomo d'affari, che vive segregato in un albergo della svizzera e svolge pochi ma delicatissimi compiti per una "misteriosa" azienda. Non vuole, o non può, allacciare rapporti con nessuno, è burbero e scontroso con freddezza spaventosa, poi, pian piano tutta la verità emerge e viene a galla una realtà inquietante e affatto impossibile, a causa di ... .
Guardare, veramente molto bello.

Una maggior durata, giustificata dall'approfondimento di qualche vicenda che lo meritava certamente, avrebbe dato il massimo voto con lode.

6 commenti:

  1. Roby, ti ho voluto mettere alla prova: ho cercato uno dei miei film preferiti per vedere se l'avevi recensito... Ed ecco qua, non solo, l'hai promosso a - quasi - pieni voti!

    C'è qualcosa di comune a tutti negli occhi assenti di Toni Servillo. Almeno qualche volta nella vita ci si deve essere sentiti così. Talmente fuori dal mondo da non esserne parte. I suoi silenzi sono pieni di vita. Un film da vedere quando si ha bisogno di stare da soli.

    RispondiElimina
  2. promosso allora? mi fa piacere :)
    oggi avrei scritto molto di più, è una rece degli inizi, che lascio così, sono un po' il mio diario...
    bellissimo come il film il tuo commento, spero me ne regalerai altri. Servillo è il miglior attore italiano di Cinema vivente, non ci sono dubbi su questo e dico persino "meno male che hollywood non ce lo ha rubato".

    RispondiElimina
  3. oh Napoleone, mi scuso anche con te per questa rece scarna, questo bellissimo film oggi godrebbe di ben altre "cure".
    mmm... sei in giornata leopardiana? non fare scherzi eh! :D

    RispondiElimina
  4. ma Grazia è mia sorella? Da quel che scrive credo proprio di sì... infatti sto film me l'aveva consigliato lei...
    Che dire... a mio parere uno dei finali più forti che abbia mai visto!

    RispondiElimina
  5. ogni tanto viene a milano... se vuoi conoscere una tua sorella nascosta ti avviso, ahah!
    vero vero, finale pesantissimo ma da brividi. credo sia anche il primo film che ho visto con toni servillo questo.

    RispondiElimina