venerdì 31 dicembre 2010

Super Size Me

30
2004, Morgan Spurlock.

Documentario dove lo stesso Morgan si sottopone ad una tortura che solo ad enunciarla mi fa sboccare l'anima: mangiare per un intero mese solo ed esclusivamente cibo McDonald's, colazione, pranzo e cena.

giovedì 30 dicembre 2010

Una sull'altra - Perversion story

17
1969, Lucio Fulci.

George è proprietario di una clinica a San Francisco, che gestisce insieme al fratello. Sua moglie Susan, malata e in pessimi rapporti con lui, muore in strane circostanze e si scopre che aveva stipulato un'assicurazione sulla vita, della quale George è beneficiario. Partono delle indagini dell'assicurazione che presto porteranno a chiamare la polizia.

mercoledì 29 dicembre 2010

The Plague of the Zombies - La lunga notte dell'orrore

18
1966, John Gilling.

Fine '800 inizi '900 più o meno in Gran Bretagna, un Sir professore universitario di medicina si reca in Cornovaglia con la figlia, invitato di fatto da una lettera di un giovane medico, a suo tempo allievo d'eccellenza, disperato per le numerosi morti inspiegabili che avvengono nel piccolo paese che presidia. La stessa moglie del giovane medico manifesta strani comportamenti...

martedì 28 dicembre 2010

San Babila ore 20: un delitto inutile

25
1976, Carlo Lizzani.

Secondo poliziottesco della mia rassegna sul genere, ancora di Carlo Lizzani già eletto tra i miei miti, stavolta lo metto non nei cult ma nell'Olimpo, questo film m'è piaciuto da morire!

lunedì 27 dicembre 2010

Il prefetto di ferro

21
1977, Pasquale Squitieri.

Non si studia a scuola la figura di Cesare Mori, come non si studia, al massimo qualche citazione, ciò che fu il ventennio fascista in Italia. Fu un personaggio di spicco, non per fede fascista ma per altissimo senso dello stato, da ricordare per diversi motivi, poco noto per altri.

domenica 26 dicembre 2010

Giordano Bruno

21
1973, Giuliano Montaldo.

Penso mi comprenderete se non mi metto certo io a fare la biografia di un simile personaggio. Prendo qualche pezzo dalla pagina wiki che ne parla, farò poi qualche considerazione sul film:

sabato 25 dicembre 2010

Pink Flamingos

25
1972, John Waters.

Prefazione fondamentale
Se si desidera leggere quanto segue, farlo fino alla fine per evitare di farsi idee errate su questo film!

venerdì 24 dicembre 2010

Banditi a Milano

19
1968, Carlo Lizzani.

Esordio col botto per il Poliziottesco tra le mie recensioni, subito un mio Cult. Questo è tra i primissimi film del genere, di grande successo e clamore. Racconta una vicenda vera, quella della Banda Cavallero, e lo fa quando è ancora calda, solo un anno dopo la tragica rapina al Banco di Napoli in largo Zandonai a Milano.

giovedì 23 dicembre 2010

I Walked with a Zombie - Ho camminato con uno zombie

25

1943, Jacques Tourneur.

Un'infermiera parte dal Canada destinazione l'isola di San Sebastian nelle Indie Occidentali, ai Caraibi. E' stata chiamata per prendersi cura di una donna catatonica, dal marito di lei.

mercoledì 22 dicembre 2010

Tetsuo: The Bullet Man

39
2009, Shinya Tsukamoto.

Film bramato da tempo (sono un superfan di Shinya Tsukamoto e dei suoi Tetsuo, non aspettatevi una rece obiettiva, poi sono ancora in pieno orgasmo post-visione mentre scrivo), devo ringraziare pubblicamente un grande uomo che permette anche a noi italiani la visione di meraviglie che ci sarebbero altrimenti precluse: ENRICO GHEZZI. Questo film, mai apparso né nei cinema né come dvd qui da noi, è stato trasmesso di recente a Fuori Orario, la notturna filmica di rai tre da lui curata.

martedì 21 dicembre 2010

Electra Glide in Blue

10
1973, James William Guercio.

John Wintergreen è un poliziotto motociclista in Arizona ma il suo sogno è diventare detective alla omicidi. Piccolo di statura, in piena efficienza fisica, reduce dal Vietnam, il lavoro sulle sterminate strade nel deserto a far multe gli sta stretto, oltretutto i suoi compagni di lavoro hanno un'indolenza che disapprova, lui invece ci crede in quello che fa.

lunedì 20 dicembre 2010

Beatrice Cenci

17
1969, Lucio Fulci.

Comincio da questo film e da questa data la mia rassegna dedicata a Lucio Fulci, così ho deciso, da quando cioè Fulci comincia ad occuparsi di horror, thriller... poi scoprirò meglio quest'altro Maestro del Cinema Italiano, come conclamato da molti e, posso dire già da questa mia prima visione, anche da me. Siamo subito tra i miei Cult.

domenica 19 dicembre 2010

Juno

30
2007, Jason Reitman.

Juno ha solo 16 anni e alla sua prima esperienza sessuale con un compagno di classe rimane pregna. Prima decisione quella di abortire, poi un consultorio abbastanza scoraggiante ed un'amica antiabortista che manifestava da sola proprio lì fuori le fanno cercare altre soluzioni.

sabato 18 dicembre 2010

Uccellacci e uccellini

18
1966, Pier Paolo Pasolini.

Ci ho pensato a lungo su cosa dire di questa suggestiva ed allegorica fiaba, ma visto che lo stesso Pasolini l'ha descritta minuziosamente, e senza spoiler, ho pensato di lasciare a lui la parola. Io mi limiterò a qualche commento didascalico sui frame.

venerdì 17 dicembre 2010

Frankenhooker

24
1990, Frank Henenlotter.

Ci sta bene un bel Frankenstein di Venerdì 17, se poi come dice il titolo è anche donna e pure zoccola ce n'è abbastanza per attirare tutti i politici italiani a fiotte qua nel blog, la cui fama di puttanieri (ma devoti a dio, la madonna, i santi, padre pio e qualcuno pure a sai baba) non conosce più confini!

giovedì 16 dicembre 2010

Una vita difficile

22
1961, Dino Risi.

Il romano Silvio Magnozzi (impareggiabile Alberto Sordi) durante la guerra è uno studente universitario, partigiano comunista attivo al nord. In fuga braccato dai tedeschi conosce Elena (Lea Massari, splendida!), figlia di un'albergatrice, che lo salva da sicura uccisione e condivide poi con lei 3 mesi di nascondiglio in un mulino.

mercoledì 15 dicembre 2010

Slovenka - A Call Girl

13
2009, Damjan Kozole.

Ambientato nel 2008 a Lubiana, nel periodo in cui la Slovenia è di turno alla presidenza della comunità europea, fatto questo esplicitato dai titoli di testa. Una ragazza entra in un albergo, ad attenderla uno straniero che per una pastiglia di viagra di troppo muore d'infarto. Lei avvisa la reception e scappa, da quel momento è ricercata.

Stoic

22
2009, Uwe Boll.

Dopo aver visto Rampage non potevo non vedere anche questo film dello stesso regista, sempre su consiglio del prezioso Napoleone Wilson. Non so, ha una "pessima" fama Uwe Boll, riguarda il pregresso, che non conosco e non m'influenza. Io con questo ne ho visti 2 e sono 2 cult! Vengo al dunque subito.

martedì 14 dicembre 2010

Mio figlio professore

11
1946, Renato Castellani.

Storia che parte negli anni 20, nel 1919 per la precisione, e finisce l'anno stesso del film, appena dopo il termine della guerra. Si svolge quasi interamente in un liceo romano.

lunedì 13 dicembre 2010

Assault on Precinct 13 - Distretto 13: le brigate della morte

19
1976, John Carpenter.

Trattasi di film di culto di grande importanza. Quasi "casuale" che la recensione esca proprio in un giorno 13...

Dopo un incipit violento, dove dei poliziotti uccidono a bruciapelo i membri di una gang, ci saranno 4 "situazioni" in una Los Angeles che appare come post-atomica, nel malfamatissimo Distretto 13 come numerato dalle forse dell'ordine, una zona da dove tutti fuggono tanto è invivibile: un neo ufficiale della polizia a gestire l'ultima sera di attività della stazione di polizia che stanno chiudendo; un trasferimento di condannati a morte dal carcere al luogo dell'esecuzione, tra questi uno degli eroi della storia, soprannominato Napoleone Wilson; un uomo in visita nella zona con una bambina che verrà spietatamente uccisa per un nonnulla; un gruppo di malviventi cinici e determinati.

domenica 12 dicembre 2010

Sbatti il mostro in prima pagina

10
1972, Marco Bellocchio.

Ci sono dei casi, come questo, in cui il titolo è già uno spoiler. Rimane da capire tutto il resto: qual'è il reato, chi è il mostro presunto e quale quello vero ammesso che siano persone distinte, ma soprattutto Perché è stato infangato da un giornale senza alcuna remora.

sabato 11 dicembre 2010

Phoebe in Wonderland

9
2008, Daniel Barnz.

Lo so, il titolo e la locandina che ho scelto di esporre fanno pensare al fantasy, ma non è un fantasy, se non solo in brevi tratti. Si può pensare all'ennesima pizza rifarcita di "Alice nel paese delle meraviglie", fuochino, anzi acqua tiepida, secondo me non è esatta come definizione. Film per bambini e nonnine col plaid stile mulino bianco? Nemmeno questo, o meglio, va bene anche per loro come per tutti, grandi e piccini, cinefili e chi è in cerca di semplice evasione.

venerdì 10 dicembre 2010

Processo alla città

29
1952, Luigi Zampa.

Per il mio compleanno desideravo un Film Italiano da Olimpo, me lo sono scelto con cura. Il "caso" ha voluto anche che fosse ambientato a Napoli e le mie fiere origini salernitane ne hanno ulteriormente gioito, non potevo volere di più per quest'anno.

giovedì 9 dicembre 2010

White Zombie - L'isola degli zombies

24
1932, Victor Halperin.

Sono in fase propedeutica. Prima di affrontare Romero e successori, Fulci compreso, volevo vedere le origini del Genere Zombie. Questo, secondo la critica cinematografica ufficiale, è il primo film a parlare di zombie.

mercoledì 8 dicembre 2010

Todo Modo

27
1976, Elio Petri.

Zafer è il nome di un luogo non ben definibile, una specie di albergo e monastero a un tempo, sala conferenze più cripta più cappella più tante stanze-cella, mensa minimalista con panche e tavolate, a servire suore, statue "sacre" ovunque. Don Gaetano dirigerà un Ritiro Spirituale i cui ospiti sono uomini di potere, della politica e della finanza che, come si scoprirà, rappresentano tutte le correnti della Democrazia Cristiana.

martedì 7 dicembre 2010

Yukoku (Patriottismo) - Rito d'Amore e di Morte

25
1966, Yukio Mishima.

Abbiamo fallito insieme
per un ideale, un sogno
e per qualche ragione
non sono coinvolto.

Voi condannati a morte
ed io alla vergogna:
il re mi ha imposto
d'essere il boia.

Quella mia condanna
la respingo alla sorte
il mio onore, intransigente
non può accettarla.

Mi darò la morte
con sofferenza rituale
la vita non è il corpo
c'era prima e ci sarà dopo.

La più grande sofferenza
non sarà la lama
ma chi lascerei
l'amata moglie.

Per questo verrà con me
mi seguirà nell'eterno
ultimo atto d'amore
nozze di sangue.

Nessuna parola
solo silente intesa
due ma non due
un afflato e l'universo.

Prima di dilaniarli
uniremo i nostri umori
un amplesso in altare
eterna adorazione.

Sul mondo illusorio
della vita terrena
lasceremo memoria di gloria
a noi e al nostro paese.

Vi torneremo, un giorno
fieri del nostro gesto
onorati dai predecessori
devoti dell'Amore e della Morte.


lunedì 6 dicembre 2010

Cronaca di un amore

14
1950, Michelangelo Antonioni.

Un ricco industriale milanese, l'ing. Fontana, è sposato con Paola, una bellissima ragazza (Lucia Bosè) che ha conosciuto durante la guerra. Di lei però non sa nulla, e decide di affidare ad un investigatore privato d'indagare sul suo passato (a Ferrara, città natale del regista).

domenica 5 dicembre 2010

La 25ª ora

39
2002, Spike Lee.

Monty vive a New York e deve presentarsi tra poche ore in carcere. E' stato beccato con in casa molti soldi e droga, chiaro effetto di una soffiata. Era ad un passo dal realizzare il suo sogno di vita serena con la bella fidanzata, ed è arrivata la tegola.

sabato 4 dicembre 2010

La famiglia Passaguai

8
1951, Aldo Fabrizi.

Fabrizi lavora a Roma come impiegato per un energico imprenditore milanese interpretato da Tino Scotti (famosissima la battuta: "sono di Milano, provincia di Sesto San Giovanni"), ditta che commercia verdure.

venerdì 3 dicembre 2010

Zankoku hanten - Cruel Restaurant

12
2008, Koji Kawano.

Filmetto giapponese uscito direttamente per il mercato home, genere già etichettato come V-movie che là ha un ottimo mercato, anche perché produce robe quasi improponibili ai cinema, come questo.

giovedì 2 dicembre 2010

Cani arrabbiati (aka Semaforo rosso)

38
1974, Mario Bava.

Per ora con questo film termino la mia rassegna di Bava, che tantissimo mi ha soddisfatto ed anche influenzato nel gusto del Cinema, di quello che fa spettacolo, che è godimento puro, pieno di voglia di toccare le corde emotive.
Ho sempre detto che alla fine avrei scelto i suoi film da Olimpo ed ecco, questo a mio parere, pur essendo per certi aspetti atipico per Bava, è sicuramente un Capolavoro.

mercoledì 1 dicembre 2010

Thank You for Smoking

27
2005, Jason Reitman.

Sono 3 quasi-colleghi, vivono a Washington, rappresentanti in capo delle pubbliche relazioni (diciamo così) di altrettante importanti lobby, formano la cosiddetta MDM come loro stessi la chiamano, il gruppo dei Mercanti Di Morte che si raduna in un locale una sera a settimana: una rappresenta la lobby degli alcolici, un altro quella delle armi ed infine il protagonista principale, Nick Naylor, quella del tabacco.

martedì 30 novembre 2010

La notte di San Lorenzo

16
1982, Paolo e Vittorio Taviani.

Rappresentazione di un evento storico avvenuto durante la seconda guerra mondiale proprio nel paese d'origine dei 2 fratelli Taviani, noto come "Strage del Duomo di San Miniato", splendida località in provincia di Pisa.

lunedì 29 novembre 2010

La Leggenda Di Narayama

6
1958, Keisuke Kinoshita.

Attenzione all'anno di uscita di questo film. So che c'è un remake, che non giudico ché non l'ho visto. La versione di Kinoshita ha però un merito indiscutibile, per cui è stata scelta da me senza indugi: l'ha fatta un regista di valore immenso! E' lo stesso di un Capolavoro che ho nel cuore, "Nijushi no hitomi - Twenty-four eyes".

domenica 28 novembre 2010

Il moralista

12
1959, Giorgio Bianchi.

Dalla pagina wiki dedicata all'on. agostino greggi si legge: "Agli inizi della sua carriera politica, nel 1957, l'On. Greggi fu Avvocato di parte civile in una celebre causa intentata a Roma contro un manifesto in abiti succinti di Brigitte Bardot, protagonista del film distribuito in Italia col titolo "Miss Spogliarello", sulla base di una petizione firmata da circa ventimila persone. Fu verosimilmente da questo episodio che trassero ispirazione gli sceneggiatori de Il moralista, film satirico del 1959. Anche se, a differenza del protagonista "Agostino" (un memorabile Alberto Sordi), l'On. Greggi non venne mai coinvolto in scandali di alcun tipo."

sabato 27 novembre 2010

On the Beach - L'ultima spiaggia

9
1959, Stanley Kramer.

Nel mondo è scoppiata la terza guerra mondiale, quella atomica per intendersi, ma questo è il passato prossimo. Il presente è un sommergibile americano che approda in Australia, continente nell'emisfero che non è stato direttamente toccato dalle esplosioni e dove un barlume di speranza di vita è ancora presente.

venerdì 26 novembre 2010

Il federale

17
1961, Luciano Salce.

Primo Arcovazzi di Cremona è un fascista convinto della milizia, non una cima intellettuale ma zelante, atleticamente preparato e fidatissimo. I suoi ufficiali, con la promessa di promuoverlo al grado di federale, gli assegnano l'incarico di portare a Roma il professore Erminio Bonafé, intellettuale antifascista e probabile futuro politico. E' un momento delicato, siamo nel 1944 e gli americani avanzano spediti.

giovedì 25 novembre 2010

Il maledetto United

21
2009, Tom Hooper.

Film che narra le vicende, riportate in una biografia-romanzo omonima pubblicata nel 2006 quindi 2 anni dopo la sua morte, di colui che ancora oggi è considerato il più grande allenatore inglese di calcio di sempre: Brian Clough. Domanda: è un film apprezzabile da chi non ama almeno un minimo il calcio? Risposta: no, però potrebbe scoprire che questo sport una volta era molto diverso da oggi, quindi è un "nì".

mercoledì 24 novembre 2010

Danger: Diabolik

28
1968, Mario Bava.

Ancora una volta, e non è la prima, è un film talmente importante che non posso non citare wiki:

"È ispirato all'omonimo fumetto creato da Angela e Luciana Giussani e riprende le situazioni di alcuni episodi della serie a fumetti, in particolare quelli intitolati Lotta disperata, L'ombra della notte e Sepolto vivo!.
È considerato uno dei migliori film pop degli anni sessanta, un misto di pop art, optical art, psichedelia e futurismo, ed ha influenzato film come CQ, diretto da Roman Coppola nel 2001. Coppola ha infatti dichiarato che il film di Bava gli è servito per dare il "mood audiovisivo" al suo lungometraggio.
"

Non è che voglio risparmiare tempo a scrivere, ma che ripeto a fare quelle cose?
Mi limito a dire: CONFERMO, E' UN FILM FANTASTICO!

martedì 23 novembre 2010

La Antena

14
2007, Esteban Sapir.

Un film muto, didascalie che si muovono nell'etere, musica a tema in ogni scena dove anche i mitra sparano a ritmo, omaggio estetico rimodernizzato con giocosa fantasia al cinema che fu. E' anche il bianco e nero che meglio ritrae l'effetto delle dittature sulle popolazioni, fuori dal tempo anche se i riferimenti al nazismo sono netti, compresi i simboli e le armi. Il nazismo è pretesto però, quello che viene raccontato vale solo per lui? Vediamo...

lunedì 22 novembre 2010

La decima vittima

19
1965, Elio Petri.

Film ispirato al racconto di fantascienza "The Seventh Victim" di Robert Sheckley. Forse "decima" proprio per rimarcare la non assoluta fedeltà al racconto stesso. Ci sono piccole differenze a quanto pare.

domenica 21 novembre 2010

Ghost in the Shell: L'attacco dei Cyborg (aka Ghost in the Shell 2: Innocence)

12
2004, Mamoru Oshii.

Secondo lungometraggio della famosissima serie "Ghost in the Shell" (qua il primo, di quasi 10 anni prima), più famosa in verità per la serie a puntate che per i film, e dopo aver visto questo film penso che sia anche giusto così.

sabato 20 novembre 2010

Lisa e il diavolo

7
1972, Mario Bava.

E' il Bava che si cimenta con entrambe le sua passioni, il thriller e l'horror. La storia di una turista americana a Toledo che si verrà a trovare in una villa-castello piena di misteriosi personaggi tra i quali un maggiordomo infernale.

venerdì 19 novembre 2010

Idi i smotri - Va' e vedi

21
1985, Elem Klimov.

628 villaggi bielorussi bruciati con tutti i loro abitanti. Mentre stanno per partire i titoli di coda, dopo aver visto le ultime immagini del film con in sottofondo il Requiem di Mozart, questa è la sola notizia storica che ci viene fornita.

giovedì 18 novembre 2010

L'amore molesto

11
1995, Mario Martone.

Delia vive lontano da Napoli da tempo, ma deve tornarci per l'improvvisa morte della madre, morte che è anche un po' misteriosa, ufficialmente si sarebbe suicidata solo che non tutto risulta chiaro.

mercoledì 17 novembre 2010

Glengarry Glen Ross - Americani

14
1992, James Foley.

In un'agenzia periferica di una grossa immobiliare che tratta lotti di terreno lavorano il capoufficio e 4 venditori. Ricevono la visita di un arrogantissimo rappresentante della sede centrale, che tra svariati "figlio di puttana, stronzo, miserabile, incapace, ecc..." dispensati all'uditorio, comunica ai 3 venditori presenti i nuovi obiettivi.

martedì 16 novembre 2010

Shadow

27
2009, Federico Zampaglione.

Due giovani, un uomo ed una donna, appassionati di biking in montagna, subiscono l'accanimento di due bracconieri che finiranno per cacciare loro invece che i cervi. In un'ambientazione montuosa bellissima (esterni girati nel Tarvisio) daranno vita ad uno spettacolare inseguimento, fino a quando finiranno in una zona che, si dice, essere abitata dai fantasmi di vittime civili della guerra in Iraq, uccise con inutile ferocia.

lunedì 15 novembre 2010

Sukiyaki Western Django

22
2007, Takashi Miike.

Dichiarato omaggio allo "Spaghetti Western" del mio mito Miike, che li guardava da piccolo insieme al padre come ha detto. Il riferimento più diretto è proprio per "Django" (1966) di Sergio Corbucci, del quale riprende anche il tema della colonna sonora nel finale. Il Sukiyaki è un piatto tipico giapponese a base di spaghetti, quindi il titolo è proprio esplicativo.

domenica 14 novembre 2010

Teorema

13
1968, Pier Paolo Pasolini.

Dopo un inizio da documentario, con un'intervista in b/n fuori da una fabbrica a degli operai, interrogati sul ruolo della borghesia, e dopo un po' di considerazioni sull'esistenza umana improntate alla religione, la scena cambia.

sabato 13 novembre 2010

Sílení - Lunacy

4
2005, Jan Svankmajer.

E' lo stesso regista a presentare il film, un po' alla Hitchcock, e ci esplicita subito diverse cose, tra le quali i personaggi "musa": Edgar Allan Poe e il Marchese De Sade.