domenica 9 agosto 2009

Le sorelle Munekata

2
1950, Yasujiro Ozu.

Mai uscito in Italia è, a detta di alcuni, uno dei capolavori del maestro giapponese e non mi sento davvero di smentirli.

La storia semplicissima è quella di due sorelle con un padre in fin di vita. La minore è brillante, sbarazzina e "moderna", la maggiore più religiosa e tradizionalista. Quest'ultima vive con un marito dispotico ed ubriacone ed un grande rimpianto per un amore di gioventù non finalizzato, per la quale la sorellina impegnerà tutta sé stessa nel tentativo di farlo risorgere...

Musiche classiche bellissime, scene lente e dialoghi profondi, in un film che scorre come una poesia dolcissima. Da meditazione il dialogo fra le sorelle sul confronto tra antico e moderno.

Capolavoro assoluto.

2 commenti:

  1. Ho sentito parlare di questo film per la prima volta in un libro: "L'eleganza del riccio" e mi è venuta voglia di vederlo. Grazie per la tua sintetica ma non di meno interessante recensione. Mi sa che dovrò faticare non poco per trovarlo, qui nei Paesi Bassi.

    RispondiElimina
  2. ciao ugo!
    anch'io ho conosciuto Ozu con quel libro...
    sì, sono film difficili da trovare, confermo.

    RispondiElimina