martedì 9 agosto 2011

For Your Height Only (aka: For Y'ur Height Only)

3
1981, Eddie Nicart.

Azione e spettacolo da questo Agente "double O", o "doppio zero" come la farina per panbianco, interpretato da Weng Weng (aka WéWé a partenopòlis). E' la superstar di questo film, da solo vale la visione! Meno d'un metro d'essere, d'umane sembianze, di forza e agilità tali da rimettere in discussione persino le teorie sul c.d. "Uomo Perfetto". Grazie di cuore a Belushi per la segnalazione di "Alto" livello.

Dalle filippine un action-movie parodia dell'ingiustamente più noto "For your eyes only". WéWé avrà per compagna la normoformata gnoccappetibile Emma, che fornirà (anche in fornica) prestazioni per lui importanti, salvo procurargli un piccolo dispiacere nel finale. Scopo della missione assegnatagli sarà stanare Mr. Giant (altro nano, ma gigantesco in confronto a lui), personaggio che manco a dirlo vuole diventare padrone del mondo. Per arrivare a lui una serie di sfide col Cobra, con Tatoo, altri...

Gran combattimenti, tanto che ho messo il film anche nella categoria arti-marziali. Per comprensibili ragioni, a parte l'eleganza sexy di Emma e pure di un'altra, il nostro WéWè tira colpi bassi a destra e a mancina, mai visti tanti calci su riproduttore e pendagli annessi come in questo film, alla fine facevan male pure a me! (l'immedesimazione partecipata che può sconfinare nella somatizzazione è virtù per il cinefilo, ma ha i suoi effetti collaterali). Non c'è solo questo però. WéWé scavalca muri di cinta, si lancia con una carrucola fino a terra dalla ruota di un luna park, riesce a saltare a terra da altezze pari a 3-4 volte la sua e senza l'uso di controfigure! E dove la trovavano una controfigura per lui? Da antologia quando si lancerà con un ombrello dal balcone di un palazzo, sarà stato il 20esimo piano, veramente una cosa esagerata!

Notevole l'armamentario tecnologico messo in campo, e ci mancherebbe! Parliamo pur sempre di un agente scelto dei servizi segreti filippini, mica un banale "eliminator" del mossad. C'è il cappello radiocomandato con la tesa in acciaio, terrificante e fatale per molti. Un anello che rivela la presenza di veleno nelle vicinanze, gli salverà la vita da una coca-cola più acida del solito. Una mitraglietta che smontata si ripone in un ditale da sarta. Stivaletti di gomma con pugnali sulle punte. Stilosissimo lo zainetto a razzi che sarà fondamentale per attaccare l'isola dove Mr. Giant ha la sua base, volando come uno scarrafone che si vuol far bello con mamma sua.
Ma, dove veramente l'invidia di ogni uomo della terra lo invade a dispetto delle misure, è quando sfodera degli occhiali a raggi X che collauda immediatamente sulle segretarie del suo capo. Quel momento topico sarà il coronamento del sogno di ogni lettore di Intrepido degli anni d'oro! Unforgettable...

Grandissimo WéWé!

Cultissimo da categoria Trash a pieno titolo! Risate a non finire.
Per le donne: attenzione che potrebbe stupirvi il suo sguardo "Blue Steel".
Per gli uomini: prima di affrontarlo, non dimenticate di mettere una robusta conchiglia, se certi gioielli di famiglia, non sostituibili, vi stanno a cuore.
Robydick

Frameshow con una musica degna del tipo di Fenomeno in questione.
video



3 commenti:

  1. Vada per una serata trash.
    Insomma James Bond + Austin Powers + Ethan Hunt = WW00.
    In matematica non ero bravo ma in ginnastica nn andavo male.
    Buona serata
    Paolo

    RispondiElimina
  2. Ah Ah! Contento che ti sia piaciuto questo masterpiece con lo 007 filippino midget. Grande rece e ottimo avvertimento per i gioielli di famiglia. Ah! Ah! Deduco che in futuro reincontreremo ancora Weng Weng da queste parti. Un saluto, Gajardo!

    RispondiElimina
  3. ciao paolo! mejo la ginnastica dela matematica, buon per te :)

    a belu', e come poteva non piacermi? ahah! sì sì, ce vole pure er siquele...

    RispondiElimina