venerdì 28 aprile 2006

Le cose che so di lei

0

2000, Rodrigo Garcia.

Lasciatevi trasportare dalla dolcezza di questo film, dalla tenerezza delle sue donne, piccole donne con piccoli drammi e piccole gioie, romantiche, fredde solo in apparenza in qualche caso, sensibili, pacate nel parlare e nei modi.

Tanti piccoli episodi, tutti con protagoniste superlative (bravissime tutte le attrici e il cast è di prim'ordine) che pian piano si intrecciano anche. Il film è girato bene, la musica compare di tanto in tanto e in modo molto opportuno e delicato, la fotografia è a tinte pastello piacevolissime. C'è un garbo in questo film che non lascia indifferenti.

Il filo rosso che ho letto potrei identificarlo con una sola parola: sensibilità.
Spesso si dice "avere cuore", ma la parola giusta secondo me è quella, che accomuna sicuramente tutte le donne, non solo quelle del film.
Ogni dettaglio, ogni cosa che loro accade assurge a significati molteplici, viene analizzata a fondo... ogni evento è premonizione di altri a venire, ed ecco l'altro filo rosso, più sottile che sottende al primo: le premonizioni. Nulla avviene per caso, ogni cosa, parola, gesto, ha un preciso significato.

E' stata una gran bella visione.

0 commenti:

Posta un commento