lunedì 11 settembre 2006

Le chiavi di casa

4

2004, Gianni Amelio.

Film molto bello. Anche il libro al quale s'è ispirato, "Nati due volte" di Pontiggia, lo è. Lo lessi qualche mese prima dell'uscita del film, che non sapevo nemmeno essere in produzione.

Paolo è un ragazzino affetto dalla nascita da tetraparesi spastica distonica.
Il padre Gianni alla nascita ebbe un rifiuto nei suoi confronti, per poi incontrarlo adolescente, per cause inevitabili, ed accompagnarlo in Germania per visite ed esami. Ci saranno diverse vicende, tra il drammatico e il divertente ma sempre, credetemi, estremamente reali o meglio realistiche. Nessuna concessione alla retorica: è una grande qualità del film.
Gianni scoprirà il figlio, letteralmente. Quella che è la sua vita, la sua lotta quotidiana e anche la sua purezza e gioia di vivere.

Ripeto: è assolutamente da vedere. Una lezione, grazie al bravo regista e al bravissimo scrittore, sul significato e il valore dell'handicap e della diversità. E' molto commovente, perché è la vita di ragazzi straordinari come Paolo ad esserlo.

Sicuramente molto bravo Rossi Stuart, che mi stupì molto a suo tempo.
Straordinario, da 10 & lode, Andrea Rossi che interpreta Paolo, senza fingere più di tanto visto che Andrea ha la stessa patologia nella sua vita reale. Bravissimo!!!!!
Molto merito a Pontiggia e al suo romanzo-documento nel quale ha coraggiosamente raccontato, senza nascondere nemmeno le sue debolezze, la propria esperienza di vita. Il film non racconta la storia di Pontiggia, ha una trama molto diversa, ma ne è molto fedele nella sostanza.

Un film documento particolarmente toccante

4 commenti:

  1. La tua recensione molto bella. Film molto toccante. ( E' il momento dei "molto" che ci vuoi fare...) Naturalmente il solito affollamento nel commentare...comunque Kim Rossi Stuart è "molto" bravo...anch'io non pensavo...e invece ci ha sorpreso tutti.

    RispondiElimina
  2. era il 2006 per questa rece, che mi tocca molto nel personale. perché? leggi questa, mi conoscerai un po' di più: http://robydickfilms.blogspot.com/2010/02/lo-spazio-bianco.html

    RispondiElimina
  3. eh ma non va il link...uff...mo' lo trovo...sperem!

    RispondiElimina
  4. ma come non va? a me funziona...
    cmq in alto a dx, dove c'è il cerca, scrivi "lo spazio bianco"

    RispondiElimina