lunedì 28 settembre 2009

The Lost

1
2005, Chris Sivertson.

Ogni tanto occorre vedere un film leggero perlomeno nell'esposizione della trama, far riposare il cervello e godersi una storia con semplicità, e invece...

Ray è un ragazzo che s'è perso il cervello non si sa dove. Pronti via, scopre 2 campeggiatrici mentre è in un parco col suo migliore amico e la sua ragazza. E così, per un motivo qualsiasi, decide di ucciderle. E' il solo sospettato della cosa, ma non ci sono prove.

Dopo qualche anno il detective che aveva condotto le indagini, per vari motivi, decide di stargli addosso. Ray è un donnaiolo e spaccia droga, prima o poi dovrà finire nelle sue grinfie in qualche modo. Nel frattempo che indaga Ray continua a fare la sua vita, a mettere lattine negli stivali per sembrare più alto, a truccarsi ed a spacciarsi per uomo interessante sempre e solo allo scopo di conquistare quante più ragazze possibile.

La svolta sarà quando il detective riuscirà, con abilità diplomatica, a mettere contro Ray la sua ragazza e il migliore amico. La violenza omicida di Ray, a questo punto, riemergerà...

Nel più classico dei caleidoscopi della cosiddetta provincia americana si sviluppa una storia in cui il potenziale omicida di Ray tiene in costante apprensione. Molto meno splatter di quanto la locandina può far supporre, è un film girato molto bene, merita una visione.

1 commento:

  1. questo film devo capire dove l'hai trovato...O__O
    interessante ,non c'è dubbio.
    Mi ricorda un episodio del libro "Donna Per caso" di Coe...

    RispondiElimina