mercoledì 30 settembre 2009

Zift

4
2008, Javor Gardev.

Premiata la regia al Moscow International Film Festival (MIFF), avrei aggiunto 2 encomi ai 2 protagonisti: Zachary Baharov che interpreta il mistico Tarma e la splendida Tanya Ilieva sua amante e Mantide.

Un giorno ed una notte per ripercorrere la vita di Tarma, nel passato e nel presente.
Esce dal carcere dove ha coltivato corpo e spirito dopo una lunga carcerazione ingiusta. E comincia un andirivieni tra flashback e tempo reale. L'amico Occhio in carcere che tanto gli ha insegnato. Lumaca, ex-complice, lo tortura per carpirgli dove ha nascosto la pietra, obiettivo della rapina. Mantide era una giovane fatale, rimasta incinta prima dell'incarcerazione di Tarma. Il figlio Tom mai visto, nato e morto durante la prigionia. Veleno. Morirà? Ingiustizia subita per non aver rivelato la verità. Perché? La femmina della Mantide decapita il maschio durante l'accoppiamento. Amici. Ricordi d'infanzia. Incontri esilaranti ma Tarma non riesce più a ridere, ha uno scopo ed il tempo è poco...
La vita è un nulla, dura quanto dura, non importa, piccola o grande ha una missione, uno scopo.

Un noir fantastico, in elegantissimo bianco e nero che però non lesina moderne tecniche di ripresa, una storia sempre tesa fino all'ultimo istante, ricca anche di momenti divertenti, testi interessantissimi, satira spietata del regime comunista bulgaro intorno agli anni '60.
Incredibile tanta grazia per un opera prima, ma ne vedremo sicuramente ancora delle belle da Gardev, ha talento smisurato, certe meraviglie non si realizzano per caso.

Un Film da non perdere!

4 commenti:

  1. questo mi è piaciuto moltissimo. mi ci sono approcciato pensando che non fosse niente di che, e invece... una vera sorpresa. peraltro, in pochi se ne sono interessati, e a te va indubbiamente il merito d'averlo scovato e apprezzato, penso anche tra i primi, in Italia.

    quoto altre due cose: la fiducia, per il futuro, in Gardev e il giudizio sulla bellissima Ilieva.

    RispondiElimina
  2. mi fa molto piacere che sei tra gli estimatori.
    è vero, questo film se lo sono filato in pochi, e invece, come ben dici... bellissimo.

    RispondiElimina
  3. Davvero bello questo film,lo rivedo volentieri stasera :)

    RispondiElimina