sabato 5 maggio 2012

The Sender - Il Messaggero della Morte

3
1982, Roger Christian.

Dalla cesta dei piccoli cult dei primi ottanta, tiriamo fuori un pregevole horror lontano dalla febbre slasher che in quel periodo storico dilagava. Diciamo pure che Roger Christian non era il primo arrivato, avendo già vinto un Oscar per il suo sforzo come set decorator in "Star Wars" (1977) e partecipato alla realizzazione delle scenografie di "Alien".

Quindi un professionista già lanciato nel mainstream alle prese con uno script di Thomas Baum in cui si raccontano le vicende di un ragazzo che tenta di annegarsi (lo splendido incipit) e che viene, per questo motivo, internato in un istituto di igiene mentale; qui gli viene assegnata una psichiatra che ha il compito di capire che cosa sia accaduto a quest'anima tormentata. La dottoressa non sa che il giovane è in grado di materializzare i propri incubi. Comincia così una discesa nella follia che si placherà soltanto scavando a fondo nel passato del ragazzo, succube della madre. Ma il lieto fine non é assicurato.

L'opera di Christian è molto meno datata di come ci si aspetti. Le visioni di John Doe (non si conosce l'identità del protagonista) sono risolte con effetti speciali semplici ma efficaci, non troppo ridicoli da inficiare la visione della pellicola; e già questa è una cosa buona. Se poi aggiungiamo un'atmosfera cupa e malinconica che non abbandona lo spettatore per tutto il metraggio, la favorevole impressione iniziale si tramuta in pura ammirazione. Un buon risultato quindi, ottenuto amalgamando doti tecniche non comuni (splendide fotografia e colonna sonora, ad opera rispettivamente di Roger Pratt e Trevor Jones) e un reparto attori piuttosto affiatato: un giovanissimo Zeljko Ivanek e, soprattutto, una magnifica Kathryn Harrold, brava e bella, che non concede al pubblico più di una fugace scosciata, rendendosi così ancora più arrapante. Ma stiamo divagando.

"The Sender" fa parte di quella genia di pellicole che nei primi anni ottanta seppero ritagliarsi un loro posto in una cinematografia pregna di capolavori poi divenuti imprescindibili; una perla rara che, pur non essendo conosciutissima dal grande pubblico, è in grado di esibire una visione di genere cupa, ambigua e assolutamente non accomodante. Finito il pistolotto. Il regista di questo gioiellino ha poi sfornato delle cose come "Starship/Lorca and the Outlaws", "Mastermind" e "Battaglia per la Terra". E vabbè. Il film é approdato in Italia su Vhs CIC VIDEO con il titolo "Il Messaggero della Morte". Dvd della Legend Film del 2008 NTSC, Region 1, ratio 1.77:1.

Buona visione.
Belushi

























3 commenti:

  1. Bellissimo. Ho la vhs da nolo della Universal/CIC Video anni '80, ma Christian proveniente dagli effetti speciali, anche per "Empire Strikes Back",non ho mai approfondito bene se fosse assolutamente proprio lui, l'autore di quello scult assoluto degli anni 00 che fu "Battaglia per la terra".

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Questo "The Sender" è effettivamente un gran film, Christian un professionista di serie A e cazzo credo che Travolta abbia messo non poco le mani in quella troiata di "Battaglia per terra".

    RispondiElimina