sabato 7 marzo 2009

The Millionaire

4

2008, Danny Boyle.

Un ragazzo delle baraccopoli di Bombay, che di mestiere fa "il ragazzo del the" in un call center, sta per vincere al quiz televisivo "Il milionario" la cifra di 20 milioni di rupie. Ne ha già vinti 10, potrebbe fermarsi, ha già stupito tutta l'India e il contrariato conduttore, ma decide di continuare.
Possibile che un ragazzo cresciuto senza alcuna istruzione, tra le peggio brutture possibili dell'umanità, riesca a vincere un premio che nessuno prima di lui è stato in grado? Viene chiamata la polizia ed accusato di essere un imbroglione. Picchiato, torturato, non può confessare nulla perché nulla ha da confessare. Allora, ancora arrestato, gli chiedono di giustificare la sua conoscenza delle risposte e a questo punto iniziano i lunghi flashback in cui Jamal Malik racconta la sua vita.

Se ne vedranno di tutti i colori. Cose drammatiche e indicibili, altre estremamente divertenti, sempre intensamente. La vita dei bambini poveri dell'India ripercorrerà in tanti punti la storia dello stesso paese, vista però "dal basso". Risparmio il finale per la visione.

Un film proprio bello!
Danny Boyle troverà anche modo di esprimere il suo incredibile talento per le scene di azione in alcuni dei momenti più critici della storia.
Oscar strameritati.

4 commenti:

  1. giusto! film un po' snobbato dai critici, quelli veri, ed invece è proprio bello.
    grazie del commento :)

    RispondiElimina
  2. Beh, che dire film molto toccante ed interessante...tutto a flashback. La cosa triste che ho sentito è che la ragazzina che interpretava la protagonista da piccola....vive ancora nelle bidonville( peraltro bruciate). Altro che successo...e Oscar!

    RispondiElimina
  3. brava Laura. questo film i cinefili l'hanno un po' snobbato, e invece merita

    RispondiElimina