venerdì 27 maggio 2011

Nude Nuns with Big Guns

22
2010, Joseph Guzman.

Splendido il titolo in rima, che si presta anche a non pochi doppi sensi che risulteranno affatto velati. Suore nude "co' tuttu u pilu de fora" quando lavorano nella raffineria di droga al servizio di gentaglia molto pulp che per uno sgarro da nulla le sbatte in un bordello a svolgere i peggio servizi; suora vestita, una sola, eroina in missione per conto di dio, armata di tutto punto quando si tratta di operare la vendetta a coefficiente di pietà pari a zero.

La storia nei dettagli la lascio da scoprire. Fornisco un po' di elementi sparsi: c'è una gang per la raffinazione e lo spaccio di droghe al cui vertice c'è un porporato con preti e suore a capillarizzare l'organizzazione; c'è una banda di sbandati violentissimi che si occupano dello spaccio e della gestione d'infimi bordelli; ci sono le suore rese schiave che lavorano nelle raffinerie; c'è la citata eroina (inteso come donna eroe); altra gente rastrellata tra la monnezza più viscida e cinica dell'umanità. Siccome l'eroina per vendicarsi (e per compiere la missione assegnatole da dio, non dimentichiamo il dettaglio) massacra l'organizzazione cattoclericale, il porporato si rivolgerà alla cricca dei bordelli per farla eliminare, ma...

Confermo quanto riferitomi: "filmaccio", nel senso che piace a me del termine, decisamente pulp! Violenza gratuita di più che buon livello, sangue in giusta quantità, qualche richiamo con fare da superiori ad altri film (se rocky si ricuce un taglietto qua la suora si estrae da sola un proiettile da un fianco, tanto per dire!), attoracci alcuni ma altri tosti, storia ad andamento stroboscopico a volte mentre altre volte procede a colpi d'accetta, espedienti filmici di quasi ogni genere (virate in b/n, virate in rosso, fermo immagine, didascalie stile fumetto... manca quasi nulla). Un B-movie fatto bene, non so se mi spiego!

Vera leccornia per una serata all'insegna di Bacco e Venere! (a me il tabacco ormai è precluso...).
Per i maschietti andiamo alla grandissima! Meglio stargli lontano al termine della visione, avvertenza rivolta alle gentil sesso se veramente gentili sono, perché se invece tendono alla suora protagonista o in lei troveranno ispirazione per vendette a lungo represse allora, cari "colleghi" maschietti, consiglio fuga a gambe levate perché la citata suora, omosex e incattivita a bestia con noi, mira volentieri in basso con quei pistoloni che usa.
Omo avvisato... rimane omo. Forse.

Buon divertimento!

Menù: non potendo tagliar droga, c'ho dato di coltello su un ciocco di Pecorino di Pienza con del pane pugliese cotto a legna. Avevo il mio "solito" Barbera di casa, che non sfigura mai. Ero molto allegro al termine della visione, Appagato è il termine preciso. Dieta (questa sì è una parola che fa orrore!) rinviata a data da destinarsi.

che sarebbe "non rubare", ma solo a lui...

misericordia divina

un bel localino

è sempre così: la tonaca intriga, procura turpi pensieri

situazioni di trans da droga psichedeliche

e mica lo ha detto solo a lei! sono 2 millenni che fanno massacri in nomineddio!

a proposito di big gun

si lavora e si fatica

kill bill ?!?

non aspettatevi delle gnocche indimenticabili eh! i soldi in budget hanno arruolato quel che si poteva

un bel momento

questo enorme nero ci viene presentato in pieno stupro. va' come ride contento!

virate rosse

bene!

così, giusto per vederne almeno una appunto "intera"

ipse dixit... et facit!

bei momenti

altro che rocky!

prima di sodomizzare una vecchia suora... very pulp!!!

detto e fatto, scena repellente...

mmmmm.....

fortunatamente in realtà l'azione Pensare il film non la richiede troppo

sorpresa! chi sono io che ti punto il pistolone in testa?

ralenty... perché i duri si allontanano piano dai disastri che combinano



perché urla così disperato? ne ha ben donde...

Doveroso ringraziamento al consigliere di questa "polpa di pulp", l'amico molto dandy "Rumplestils Kin". (del quale quando bazzicavo facebook ricordavo pure il nome, ora purtroppo non più, scusami...)

22 commenti:

  1. hmmmm.
    ognitanto c'è roba anche per me qua!
    scena preferita?

    bad mother :)

    RispondiElimina
  2. Chissà quali dimensioni avranno i "Big Guns", magari che è passato Rocco Siffredi a fare le consegne di filoni e sfilatini in quel convento ? E mica il regista sarà passato dalle mie parti, visto il frame con tutte le suore ignude; Valambrossa non esiste, ma Vallombrosa si, è sopra Firenze e ci si va a prender fresco d'estate, in camporella, e sentissi come cantano i grilli e le cicale !

    RispondiElimina
  3. Ah, c'è pure un convento a Vallombrosa, ma ci stanno i frati....

    RispondiElimina
  4. la mia scena preferita mod? lo stupro della vecchia, ahah!

    harmo, quei canti sì che è gran musica. ma guarda, facile che di vallombrosa ne sapesse anche il regista. c'è mica una fiction che la nomina?

    RispondiElimina
  5. Cioè ma allora????? Ma sono l'unica femmina che commenta qua? E pure praticante...ohmama. Comunque in effetti le suore hanno un pò di quella (acidità insita in loro)...ma roby...coi pistoloni? Ma dove li trovin sti film? ahahahah, tutti te oh. In effetti maschi, avvertimento...non c'è più da fidarsi nemmeno delle suore.

    RispondiElimina
  6. ah no no laura, mod is a woman... ;-)
    qui però devo dire che le povere sorelle sono trattate parecchio male eh... pòrelle!

    RispondiElimina
  7. La vecchia me ne ricorda una immortalata nelle mie strissie (per fortuna disabitate: c'era solo la freccia verso la cattedra con la scritta "pinguino"...) :-))

    RispondiElimina
  8. potenzialmente interessante, anche se con questi film il rischio porcata è sempre dietro l'angolo.. :D

    RispondiElimina
  9. zio, fai una specie di piramide nera e da dietro è un ritratto perfetto, ahah!

    be' marco, non è mica roba per cannes questa! non è uscito nemmeno nei cinema, solo mercato home.

    RispondiElimina
  10. ah però!
    okkio che se ti legge Ratzinger!

    RispondiElimina
  11. ernest, è da mo' che sono scomunicato, ahah!

    RispondiElimina
  12. Non ho saputo resistere al titolo neppure io!E come si fa! A' Gajardo m'hai fatto venire una fame però!Pecorino e Barbera si adattano perfettamente al genere conventuale.A' Sommeliere!!!!

    RispondiElimina
  13. bravo belushi, il Conventuale... c'ho anche lì pronto qualcosina a riguardo... preparo il tagliere adeguato e me lo sparo, ahah!
    ad gajarditudine semper :)

    RispondiElimina
  14. questo ce l'ho pronto a partire da un momento all'altro... ma temo pure io la porcata. staremo a vedere. bellissimi i frame :D

    @belushi: A' Sommeliere.... ahahahahahahahahah

    RispondiElimina
  15. frank, per quel poco che ti conosco, non hai nulla da temere. i frame parlan chiaro... ;-)

    RispondiElimina
  16. io lo passo sottobanco in parrocchia e lo faccio trasmettere 'per errore' al prox incontro della caritas. :P good godo

    RispondiElimina
  17. 'mmazza petro', ahahah!, mi sono immaginato la scena e son cascato dalla sedia in uff... :***

    certo che oh, ma che amici biricchini e monelli che ho qua nel blog... ma come mai? :DDDDD

    RispondiElimina
  18. 'mazza le minchiate che scrivo, a Robydick.Chiedo venia.Troppi campari!Un grande saluto!!!

    RispondiElimina
  19. uhaha sembra interessante! :P

    RispondiElimina
  20. ma scusa de che belu', così te vojo, da taverna! :D

    vai vai nick, è uno spasso 'sto filmetto :P

    RispondiElimina
  21. Non lo conoscevo.
    Ho provveduto e....
    be, gran bella visione.
    Ciao

    RispondiElimina
  22. magar, non pensavo ti piacessero anche i B-Pulp... bene! :)

    RispondiElimina