sabato 21 maggio 2011

Italian Secret Service

9
1968, Luigi Comencini.

Nino Manfredi è Natalino, noto come "Capellone", così lo chiamavano durante la guerra quando era un abile partigiano. Fu anche onorevole grazie alla costituente, ora però doveva sostenere esami di scuola coi ragazzini anche per un banale posto pubblico.

Viene contattato da un americano, che egli aveva salvato da fucilazione durante la guerra. Questi con fare losco lo ingaggia per commettere un omicidio, di un presunto nazista, facendo passare tutto come operazione dei c.d. servizi. In cambio anche un'importante somma in dollari. Natalino però non se la sente di uccidere, allora subappalta il compito a un conoscente per la metà del compenso, il quale a sua volta e per le stesse ragioni di Natalino subappalterà per la metà della sua metà... alla fine verrà fuori una sgangherata banda composta da Natalino ed altri 4.
Risultato ovvio: la vittima predestinata la farà franca. Verrà anche fuori che non è un nazista ma un americano che vuole dare ai sovietici la formula della Cola-Cola e proprio la parodiata azienda è in sua caccia e lo vuole eliminare. Un casino dietro l'altro, Natalino e C. formeranno la "Italian Secret Service" agenzia di spionaggio industriale, per arrivare a trattare direttamente coi bolscevichi la cessione del prigioniero e quindi della formula.

Film divertente che merita decisamente la visione!
Alcune battute sono davvero irresistibili ma ogni espediente comico è buono, dalla gag alla situazione al limite del grottesco, all'equivoco e pure il tormentone. E' il mondo dei servizi segreti sbeffeggiato alla maccaronica. Tutto funziona bene grazie al notevole cast che potete leggere in locandina la cui abilità da caratteristi, perché è così che tutti operano, copre una sceneggiatura non proprio perfettissima.




















9 commenti:

  1. Non l'ho mai visto! C'é pure Gastone! La strada é ancora lunga, hai voglia a vederne di pellicole che non conosco.Grazie Robydick,grande segnalazione.

    RispondiElimina
  2. hai voja belu', non finirò mai nemmeno io! :D
    mejo così...

    RispondiElimina
  3. pure io mai visto! segnalazione molto interessante. grazie come sempre roby.

    RispondiElimina
  4. Non l'ho visto manco io. E tre ! A proposito: a quando una rece de "Il Giocattolo" ?

    RispondiElimina
  5. azz... mi sa che andrò nel guinness dei primati: ho trovato un film di Luigi Comencini sconosciuto a ben 3 cinefili, ahah! incredibbbbile....

    harmo, giusto il tempo di procurarmelo "il giocattolo". ogni tua proposta è un ordine :)

    RispondiElimina
  6. ...Peter Falk che era presente anche in "Italiani brava gente", fu grazie alle coproduzioni con gli Stati Uniti,

    RispondiElimina
  7. ...E' tanto che non lo vedo "Italian Secret Service",più di vent'anni, ma lo ricordo come piacevole, anche se non mi ricordo praticamente nulla in particolare del film, se non il finale sulla Jeep mi pare in Via della Conciliazione, no...? C'è anche il grande James Whitmore, che è stato un'importante maestro di recitazione,a Hollywood...

    RispondiElimina
  8. falk e whitmore? non ci sono in ISS... per il resto la memoria al solito è ottima! :)
    la battuta più famosa è sull'americano che è quacchero e uno dice che è sguattero, un altro che è una specie di anatra...

    RispondiElimina