mercoledì 27 ottobre 2010

Soldati - 365 all'alba

11
1987, Marco Risi.

Film che parla della vita dei militari di leva, e necessariamente anche di quelli di carriera, alla metà degli anni 80.

Congedatomi da quella immane rottura di gonadi del servizio militare nel 1986, mi sarebbe stato impossibile vedere questo film l'anno in cui uscì, tale era il mio disprezzo feroce per tutto ciò che poteva, anche solo indirettamente, ricordarmi lo schifo di quei 12 mesi. Oggi, a distanza di 35 e passa anni, è stato possibile.

Non sto a raccontare fatti e circostanze della trama che hanno tutta la banalità e stupidità possibile di quel tipo di vita, proprio non mi viene, una cosa che prima della leva nemmeno avrei mai potuto immaginare. Ho rivisto molto di quanto vissuto personalmente, cambiano situazioni e personaggi, non la sostanza. Non so dire chi non ha vissuto questo tipo di esperienza cosa ne possa cavare, da parecchi anni non esiste più la leva e l'esercito è composto esclusivamente da professionisti. Chi ha avuto la ventura invece di farlo si ritroverà a farsi sfuggire qualche sorriso.

A parte qualche recitazione così così che fanno molto "fiction-tv", ben compensata da alcune invece notevoli come quella di Massimo Dapporto, si può vedere dai, ed è abbastanza realista, ritrae una situazione, ai tempi, di livello "medio" in quanto a nonnismo e fenomeni da branco vari, senza calcare troppo la mano ma anche senza nascondere nulla, non ci si fa mancare nemmeno qualche episodio comico e pure fin troppo pittoresco, che ci può stare.

A me è però rimasto nella mente il tipico saporaccio dell'occasione persa.
Un po' più di attributi nello scrivere il soggetto avrebbero permesso di fare qualcosa di ben più tosto e il materiale, tra i fatti di cronaca che hanno costellato gli anni della leva in italia, non sarebbe mancato. E' successo di tutto nelle caserme, dai suicidi a situazioni di nonnismo estremo e garantisco personalmente sul fatto che quello che trapelava fuori da quegli edifici era solo la punta dell'iceberg: tra i "migliori" comportamenti che si apprendevano infatti, durante quell'anno che serviva anche a formare carattere e personalità (così pensa qualcuno, non certo io) c'era l'omertà perché tanto se denunciavi qualcuno poi altri te l'avrebbero fatta pagare.

Ribadisco il giudizio: si può guardare, si poteva fare molto meglio.

11 commenti:

  1. Confermo. Io il militare l'ho fatto nel 1981, e nel film ho ritrovato tante situazioni che ho vissuto. Consigliato a chi non ha fatto il militare e vuol sapere cosa era e come funzionavano certi meccanismi. Sulla qualità del film è stata un'occasione persa, è come tirato via, peccato perchè in mano ad un regista alla Hal Ashby poteva venire fuori una pellicola di ben altro spessore.

    RispondiElimina
  2. caspita, Hal avrebbe fatto "Oltre le mura della caserma" ! Harmonica, io ti davo almeno 10 anni in meno di me, e invece...
    ciao e buona giornata :)

    RispondiElimina
  3. Confermo l'impressione da "occasione perduta": livello da fiction televisiva e troppi luoghi comuni, anche se si lascia comunque vedere. Tipico film né grandioso né schifoso, direi da due palle (nel senso di stellette, o asterischi).

    RispondiElimina
  4. ahah! te possino zio, "due palle nel senso di...". condivido ovviamente :)

    RispondiElimina
  5. vero...sembra fatto da uno che non l'ha fatto...:) insopportabile quel tamarro di amendola!

    RispondiElimina
  6. unwise, non ho voluto infierire nella rece, ma tra i nomi da fiction quello è in cima alla lista!

    RispondiElimina
  7. sembra il classico film italiano contemporaneo..cioè roba buona solo x la televisione..dove sono gli sceneggiatori di una volta'non dico Flaiano,mi accontento anche di meno(ma non tonino guerra,per carità..)
    comunque,personalmente ho fatto il servizio civile,e son ben contento della scelta...

    RispondiElimina
  8. Ciao Roby
    si si poteva fare meglio ma a me è piaciuto parecchio e poi mi ricorda gli anni della scuola.... :)

    RispondiElimina
  9. ottima scelta brazzz, io sbagliai i tempi e va be', ormai è fatta

    ciao darko, tra non moltissimo ho un programma un film che mi hai consigliato ;-)

    ernest, spero te la ricordi come periodo e non perché la tua scuola somigliava ad una caserma :D

    RispondiElimina