sabato 19 agosto 2006

Il commissario Pepe

0

1969, Ettore Scola.

Tratto da omonimo romanzo e ambientato nella provincia veneta, presumibilmente nei dintorni di Vicenza direi.

E' un paese di gente rispettabile, padroni e lavoratori, perbene e molto cattolici.
Non succede mai nulla, il paese è di una tranquillità impressionante, ma al commissario Pepe (un grandioso Ugo Tognazzi) viene richiesta un'indagine di buon costume. E' il paese del "io so che tu sai che io so", però un'indagine... è cosa diversa, e fra le abitudini dei cari e rispettabilissimi nonché cattolicissimi veneti paesani se ne scoprono delle belle, ma se ne denunceranno... quasi tutti sono coinvolti nella cosa, direttamente o indirettamente, quindi...

C'è tutto il miglior repertorio di Scola. Ironie, visioni surreali dei protagonisti, umorismo, malinconia, satira sul costume italiano e sul malcostume dell'ipocrisia. Anche un espediente molto carino di movimento macchina, quando appunto qualcuno intende "far vedere le cose da altra prospettiva", con la cinepresa che eloquentemente si gira da inquadratura orizzontale a verticale e viceversa.

Film bellissimo.

0 commenti:

Posta un commento