martedì 19 marzo 2013

Body Heat - Brivido Caldo

5
1981 Lawrence Kasdan

Un esordio dalle tinte forti per Lawrence Kasdan, che dirige un film che trasuda erotismo da tutti i pori, è una storia forte, in cui ci sono una dark lady da mozzare il fiato - una bellissima ed esordiente Kathleen Turner - e un avvocato di mezza tacca scapolo, senza radici e facile da manovrare.

Per Matty Walker non c'è pollo migliore per attualizzare il suo piano, quale piano? Quello di sbarazzarsi del facoltoso marito e incassare l'eredità, estromettendo anche la piccola nipotina in cui suo marito Edmond, un ricco imprenditore edile dal passato non troppo cristallino, ha introdotto nel testamento. E' in questo modo che acciuffa il pollo, che sarebbe l'avvocato che non resiste al suo fascino sin dal primo istante in cui si incontrano, durante un concerto musicale, basta solo un incrocio di sguardi che lui ci cade come una pera cotta, ma non sa che lei ha organizzato il tutto alla perfezione, e si diverte a manovrarlo come un burattino, che è entrato in un gioco più grande di lui.

Lei è bella, anzi bellissima, e usa tutti i mezzi per convincerlo ad attuare il suo piano diabolico, compreso il sesso, leggendaria la scena delle campanelle che suonano al vento, lui le vede e poi va via, ma poi accade quello che lei vuole che accada, lei con semplici gesti lo incita ad entrare in casa, il desiderio è palpabile, una tentazione irresistibile, i due vengono travolti dalla passione dando inizio a una relazione pericolosa, che farà scendere l'avvocato in un gioco pericoloso capace di portarlo alla rovina.
I suoi amici capiscono che qualcosa non va quando il delitto è compiuto e l'avvocato si è stabilito in casa della moglie del defunto, cominciando a sospettare che qualcosa non va a complicare il tutto si ci mette pure un caso di eredità in cui l'avvocato è rimasto coinvolto e che gli ha causato diversi grattacapi, poi capisce che tra l'eredità, che Matty percepisce in pieno, escludendo la nipotina, le ultime volontà di suo marito facendo capire che il piano è riuscito alla grande, anche l'avvocato comincia a farsi delle serie domande e comincia a fare delle ricerche più approfondite, ma nel momento in cui l'avvocato comincia a costruire il castello di segreti e bugie, c'è il colpo finale ovvero il piano B come dicono i famosi strateghi, costruito ad hoc per far credere di essere morta, ma è davvero così?

In un crescendo di Suspance ecco che un giovane regista esordiente costruisce un noir che è già leggenda della storia del cinema, creando la figura di una dark lady diabolica e spregiudicata, con un corpo fantastico il cui avvocato si perde, e che lo travolgerà in una discesa agli inferi in cui sembra impossibile uscirne, ma forse, forse non tutto è come appare, bravissimi William Hurt e Kathleen Turner, che sono i due diabolici amanti protagonisti di questo grandissimo film, non a caso l'ho messo nel partenone, anche se prima avevo optato per l'olimpo, ma mi sembrava troppo, nonostante il film fosse molto bello.
Resta una storia di suspance capace di catturare lo spettatore e conquistarlo dalla prima all'ultima scena, non a caso è uno dei primi film che ho registrato con il mio primo videoregistratore negli anni novanta, perchè mi intrigava la storia, e la storia intriga eccome se intriga.

Matty è una donna astuta e intelligente, ma è capace di sedurre e travolgere un uomo, è una donna che porta guai, di quelli grossi, è un personaggio incredibile, che solo un attrice preparata come la per me mitica Kathleen Turner poteva interpretare, che qui interpreta Matty facendone un personaggio icona, che non sfigura affatto accanto a donne fatali come la Barbra Stanwyck di La fiamma del peccato, altro personaggio icona di donna fatale, anzi se possiamo dire la verità aggiunge un pizzico di lussuria in più, perchè Matty è seducente, è brillante, e bellissima e sa il fatto suo.

La regia di Kasdan è brillante e spudorata, riesce a trasudare i bollenti spiriti dei protagonisti e trasmetterli al pubblico con atmosfere molto calde.

William Hurt è Ned Racine, l'avvocato complice della bellissima Matty, il suo ruolo è quello del pollo che viene catturato dalle grazie seducenti della protagonista, devo dire che il suddetto attore è capace di interpretarlo in maniera vera e non artificiosa, alla fine fa trasparire che anche lui è una pedina di Matty e che deve far luce alla situazione per non finire il resto dei suoi giorni in gabbia.

Da sottolineare in un ruolo marginale c'è anche Mickey Rourke, qui giovanissimo che interpreta un ragazzo che Ned ha aiutato ad uscire di galera, e che lo aiuterà nella sua ricerca per comporre il complicato puzzle di Matty.

In conclusione, un film da non perdere, consigliatissimo.

Buona visione.
ArwenLynch








5 commenti:

  1. film splendido, ne registrai una versione censurata, ma poi ho avuto l'accortezza di registrarlo un altra volta in versione integrale, oddio non è che si vede granchè, però è di gran lunga migliore la versione integrale ^_^

    RispondiElimina
  2. Bellissimo. Tra le più belle scene di passione mai realizzate. Sfatte, fimmeggianti, quasi "incestuose". Piccolissima prima parte al cinema per Mickey Rourke. Bei ricordi lontanissimi. Visto al cinema al Rouge et Noir,ottobre 1981, con la ragazza di allora, di classe decisamente A+ direbbe Limonov, una bellezza immensa e stordente, la più bella e sensuale che abbia mai avuto, tanto per essere in tema con le atmosfere torride e carnali del film, Kathleen Turner docet.

    RispondiElimina
  3. Doveroso ricordare anche Richard Crenna nei panni del marito.

    RispondiElimina
  4. Mi manca anche questo:D Buon BWD

    RispondiElimina