mercoledì 12 settembre 2007

Il terzo uomo

2

1949, Carol Reed.

Vienna nel 1946 vive ancora una fase di transizione. E' divisa in 4 zone: americana, inglese, francese, russa. C'è poi anche la cosidetta "zona internazionale". Manca tutto per la popolazione ed il mercato nero prospera, per ogni genere di bene.

In questo contesto Harry Lime invita l'americano Holly Martins, suo amico scrittore in pessime condizioni economiche, a raggiungerlo per offrirgli un lavoro. Quando Harry arriva a Vienna però scopre che l'amico è morto in un incidente stradale, ma scopre anche che il suo arrivo suscita interessa da parte della polizia. Holly comincerà ad indagare sullo strano incidente all'amico, frequenterà i conoscenti, la donna di Harry (Alida Valli, stupenda!), e scoprirà ... giallo con intrighi, alla Orson Welles, essendo quest'ultimo tra i protagonisti del film e, secondo me, anche un po' regista occulto.

Bellissimo film, per chi ama il genere. Scena finale da antologia.

2 commenti:

  1. madonna che capolavoro, proprio oggi ne ho pubblicato uno spezzone su F.B. magistrale! ;)

    RispondiElimina
  2. accidenti petro', che me vai a scopri'! :)
    eh sì, oggi ne scriverei molto di più...

    RispondiElimina