giovedì 13 settembre 2007

Il dottor Stranamore

2

1964, Stanley Kubrick.

Il titolo completo è: "Il dottor Stranamore, ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba".
Storia grottesca di un'ipotetica guerra atomica. Un generale impazzito pieno di paranoie, al comando di una base aerea di B52 armati di bombe H, ordina l'attivazione del Piano R, un piano che gli permette, per una follia burocratica sfuggita al presidente degli stati uniti, di ordinare autonomamente un attacco massivo contro il territorio sovietico. Non solo questo generale riesce a dare quest'ordine, ma è anche l'unico depositario dei codici di sicurezza per ordinare un rientro dell'attacco.

Tutto, ripeto, è grottesco ed assurdo, e dà anche un'idea della fragilità della vita umana su questo pianeta a causa della minaccia nucleare. Sicuramente è una mostruosa satira sulla stupidità umana che ha portato a ciò.

Peter Sellers insuperabile. Interpreta 3 ruoli: Mandrake, generale inglese di supporto al pazzo che ha scatenato l'attacco; il presidente degli stati uniti; il Dottor Stranamore, "consulente tecnico" del presidente dal marcatissimo accento tedesco che è tutto una metafora di per sé.

Film cult per eccellenza.

2 commenti:

  1. Sì, immenso Kubrick e grande Sellers insieme, che film! Naturalmente non avrai visto solo questi due che recensisci. Sul genere fantapolitico, mi viene in mente Joe Dante con "La seconda guerra civile americana", ma non so se c'è il DVD. Mi indigno spesso su questo argomento, perché mancano all'appello ancora tanti capolavori, mentre circolano in abbondanza tante str...te: il marketing ha le sue leggi. Di Kubrick venero tutta la filmografia (forse l'ultimo un po' meno e con "Arancia meccanica" ho qualche problema emotivo a sostenerne la visione). Invece uno che potrei rivedere in qualsiasi momento è "Barry Lindon": adoro la storia e gli affreschi d'epoca.

    RispondiElimina
  2. Kubrick è un fenomeno paragonabile solo a Truffaut, nel senso: mai un film cilecca. Li ho visti tutti. Eyes wide shut non è per niente male, non il migliore certo, ma notevole e su Arancia non ho nemmeno il coraggio di esprimermi. Ti auguro di riuscire a vederlo.
    La seconda guerra civile americana? Presto su questo blog, il tempo di appropriarmene.

    RispondiElimina