sabato 15 dicembre 2012

Womb

4
2010, Benedek Fliegauf.

Trama, essenziale, da wiki: "Rebecca e Tommy sono due ragazzi che si piacciono sin da piccoli, ma si perderanno l'uno con l'altro fino a rincontrarsi da adulti e fare sbocciare di nuovo il loro amore. Ma la fortuna sembra abbandonarli, quando Tommy muore presto in un incidente. Il dolore di Rebecca è così forte che decide di rivolgersi ad un Istituto di Replicazione Genetica, dove si fa trapiantare nell'utero un clone di Tommy a cui lei darà una nuova vita."

Quando si ritroveranno dopo 12 anni dall'ultimo incontro da bambini, lui è un biologo e ambientalista attivista, lei una progettista di software. Curiosamente, l'incidente avverrà mentre si stanno recando ad un'azione del gruppo di Tommy proprio verso una cementificazione che comprende, tra le varie, anche il centro per le clonazioni, quello al quale poi Rebecca si rivolgerà. E' solo, o quasi, film d'amore, e in realtà lo sarà fino alla fine, ma quando vedremo che il figlio di Rebecca si chiamerà Tommy, che sarà identico a Tommy già da bambino e poi da adolescente, una copia in tutto e per tutto, l'inquietudine prenderà il sopravvento. L'interpretazione notevole e non semplice di Eva Green (donna veramente stupenda) sarà un bilico costante. Dove vivono c'è un'ostilità diffusa verso le Copie, così chiamano i prodotti della clonazione umana, allora i 2 andranno ad isolarsi in una specie di palafitta vicino al mare. Arriverà una ragazza, il primo amore di Tommy, ad evidenziare il loro rapporto... lascio alla visione e preparatevi ad un finale da shock quanto coerente.


C'è un'aria di tempo sospeso voluta. Rebecca non invecchia mai anche se dovrebbe, cosa che avrebbe reso il film più realista relativamente parlando, ma avrebbe fatto perdere l'effetto deja vu nel quale la donna viene a trovarsi con quel figlio identico all'amato. Ambientazione tersa con campi lunghi algidi ed abbacinanti, girato in Germania nel Mare del Nord, località Sankt Peter-Ording. Spiagge infinite dove quasi indistinguibile è il taglio tra mare e cielo. Forse un po' prolisso, ma molto efficace e supportato da una fotografia grandiosa, tutto contribuisce bene a quel clima umano, specchio di quello ambientale.

Il segreto non potrà durare a lungo. Il Tommy 2.0 esigerà chiarezza...
Inutile che mi metta a descrivere tutti i problemi etici legati ad una vicenda di questo tipo. Rebecca agirà per amore e spinta da una razionalità non ben controllata, contro il parere dei genitori di Tommy 1.0, che si dissoceranno da quella scelta. Certo, qualcosa nei termini dell'Unicità di ogni forma di vita non quadra. Fin dove si spinge poi l'effetto della clonazione? Si limita all'aspetto fisico, al temperamento o può persino riguardare il destino del 2.0? Domande circolari...

Merita sicuramente la visione, film affatto banale ed esteticamente suggestivo.
Robydick


4 commenti:

  1. da molti è stato maltrattato ma anche secondo me è film da vedere e su cui fermarsi a pensare. E poi visivamente secondo me è una bomba!

    RispondiElimina
  2. bradipo, davvero l'hanno maltrattato Womb? comincio a pensare che faccio bene a non leggere troppa roba in giro, rischio che non mi godo i film e di farmi influenzare malamente...

    RispondiElimina
  3. e' da un po' che lo vedo sulle mensole della videoteca, mi hai convinto!

    RispondiElimina
  4. cri, se ben ricordo i tuoi gusti, ti piacerà parecchio :)

    RispondiElimina