martedì 13 aprile 2010

Feast

7
2006, John Gulager.

La festa è qui, quelli hanno fame e tu sei la cena. La locandina mi pare abbastanza esplicita e contiene la sostanza della vicenda.

In un bar di notte in mezzo al deserto americano c'è una combriccola di gente "ben assortita" (e chi vuoi che ci sia in un bar del genere?). Ci vengono presentati con dei fermo immagine uno ad uno, con didascalie del tipo: "Nome: Mamma Harley, Fatto : Rapinera' il bar tra 10 minuti. Aspettativa di vita: Gioca il Jolly" oppure
"Nome: Tizio delle birre - Occupazione: Stessa cosa . A.d.v: Perdenti e coglioni crepano primi, lui è entrambi.". Quella che mi ha fatto piegare è: "Nome: La nonna . Fatto: Ha spompinato Mick Jagger....di recente! A.d.v: Potrebbe gia' essere morta.".
Un bell'incipit: fuori incombono dei mostri e lo si capisce, ma dentro si muore dal ridere!

Bloccati nel bar assediati da questi incubi, divoratori e verminosi, un'ora e passa così! Lotte furibonde, squartamenti, masticamenti, infezioni, nemmeno troppo splatter. L'incubo ancestrale dell'essere divorati viene punzecchiato bene.

Cos'altro si può dire? Niente, è svago puro, terrificoso al punto giusto che però non dimentica di ficcare una battuta qua e là, tutte ben riuscite, con musica metallara ben assestata.
Primo di una trilogia che merita d'essere completata.

Al solito, ricetta per accompagnare la visione:
Il sangue non domina. Il colore che più affascina è il verdastro tendente al polpa di mandorla di una poltiglia catarropiccicosa che gli esseri spruzzano a getti come fontane. Ho pensato, visto che disponevo di un ottimo Marsala e di crostoso pane cotto a legna, di gustare Rochefort casualmente disponibile con un altro formaggio di capra francese che non ricordo, di quelli a tubo di gran puzza e sapore. Mostarda di ciliege a completare il tagliere.

p.s.: bravo vitone, era un po' che aspettavo una dritta come si deve :)

7 commenti:

  1. Ok, il film forse non è il mio genere. Ma adoro il formaggio di capra, e sei riuscito a farmi venire una fame bestia alle 9 di mattina - maledizione a te! ;->
    Sinceramente, gran bel tagliere - bravò!

    RispondiElimina
  2. non sapevo nulla di questo film
    sembra piuttosto interessante e, almeno a veder la locandina, molto trash :)

    RispondiElimina
  3. Venuta una gran fame e pure voglia di vedere 'sto film, che dà l'idea di essere un Dal tramonto all'alba ma più fuori di testa. :-)

    RispondiElimina
  4. Aspetta di vedere gli altri hihhihihiihih..

    RispondiElimina
  5. confermo la piacevole tresciosità del film, oltre che la bontà del tagliere. :-)
    vitone, ho bisogno di qualche dritta per imail perché non riesco a trovare gli altri 2 ;-)

    RispondiElimina
  6. Devo recuperarlo da tempo, questo. E anche il resto della saga, ovviamente.

    RispondiElimina
  7. grande svago Ganz! e tutta la trilo merita

    RispondiElimina