giovedì 6 luglio 2006

Mystic river

4

2003, Clint Eastwood.

Film di una bellezza immensa.
Clint Eastwood dà una prova di grande regia, sensibilità e di distacco. Mostra i suoi personaggi per quello che sono, le loro storie nude e crude.
Proprio come in un fiume si ha la sensazione che gli eventi, terribili e non, avvengano perché non sarebbe possibile altrimenti, quasi fossero inevitabili.

Ci sono 3 ragazzini all'inizio, che giocano per strada. Siamo a Boston anni '70 più o meno. Uno di essi viene convinto a salire su una macchina da degli adulti e portato via. Resterà prigioniero di 2 maniaci pedofili per 4 gg. Riuscirà a scappare, da solo, ma non tornerà più lo stesso.

Si ritroveranno insieme quasi casualmente, per tragici eventi che colpiranno uno di essi, tutti coinvolti per motivi e ruoli diversi nella vicenda. Ristudieranno loro stessi, il modo in cui si è evoluta la loro vita e scopriranno che su quella macchina maledetta, forse, è come se ci fossero saliti tutti e 3.

Non posso raccontare veramente granché, mi spiace. Gli episodi importanti sono numerosi ed ognuno è sviluppato (e recitato) magistralmente, con cura. Ogni frase, ogni immagine è pregna di significati, d'importanza.

Bravissimi gli attori. Su tutti Sean Penn, Tim Robbins e Kevin Bacon che sono i 3 fratelli, da grandi, protagonisti della storia.


4 commenti:

  1. No, scusa Roby nessuno che commenta questo capolavoro???? Ma non ci posso credere....!!!! Ma dai!!!! No eh no!!!! E' un film che si commenta da sè...ma caspita!!!!


    *Dentro di me io lo so che ho contribuito alla sua morte, ma non so in quale modo*.

    RispondiElimina
  2. era il 2006 Laura, nel blog me la cantavo e me la suonavo, come si dice, ahah!
    grazie di cuore però per aver onorato questo film, davvero, un milione di baci a te! :****

    RispondiElimina
  3. Beh Roby...rimetti il post...eh questo film non deve passare inosservato!

    RispondiElimina
  4. ma ne ho un casino di film. ho i post pronti fino a quasi la fine di Marzo, figurati... vedremo dai, magari in un momento di stanca ;-)

    RispondiElimina