giovedì 5 novembre 2009

Genova

4
2008, Michael Winterbottom.

Un quadretto familiare in macchina, mamma e due figlie sedute dietro, s'interrompe tragicamente. Giocando, la figlia piccola chiude gli occhi con le mani alla donna, che sbanda. L'incidente le è fatale.
C'è bisogno di cambiare aria. Il padre, professore universitario, prende per un anno una cattedra a Genova, un'occasione per lui e le ragazze, soprattutto la piccola comprensibilmente traumatizzata.

Inizia una vita nuova, da Chicago a Genova il passo non è breve. Vanno a vivere nella Genova Vecchia, zona suggestiva e purtroppo anche un po' malfamata. Dalle strade a 4 corsie a vicoli ed angiporti.
Ognuno di loro, con nuovi amici, nuove esperienze, anche amori, cercherà una forza rinnovata per superare il lutto. La piccola, con sensi di colpa fortissimi, acuiti da un non facile rapporto con la sorella, farà più difficoltà, ma imparerà a "vedere l'angelo" della madre nel quale trovare conforto.

E' un film che ho trovato molto grazioso e gradevole, a tratti documentaristico sulla città e sui personaggi, credo volutamente. I sentimenti sono trattati con garbo ma anche con momenti di forza emotiva che coinvolgono. Bellissimo ritratto della città e dintorni. La camminata drammatica da San Fruttuoso fino a S.Margherita Ligure del padre alla ricerca della piccola è il momento più "cinematografico". Anche le passeggiate nei vicoli: tra spacciatori e prostitute, giri l'angolo e ti ritrovi dentro un'antica chiesa dedicata ai bambini morti durante la Peste: momento davvero suggestivo.

Mi sono rilassato, divertito, ed ho imparato qualcosa su una splendida città a meno di 2 ore di macchina da casa mia. L'occhio di uno "straniero", per certi aspetti, è sempre più competente e soprattutto privo di pregiudizi di quello di un connazionale, è uno specchio interessante.

Da vedere.

4 commenti:

  1. Ciao, io ho visto il film in modo completamente diverso ma sono d'accordo su due cose: è garbato e interessante. Scopro solo ora questo tuo interessantissimo blog, tornerò a visitarlo, specialmente quando voglio scegliere un film .-)

    RispondiElimina
  2. Benvenuta anche qua allora! :-)
    ciao

    RispondiElimina
  3. hai fotografato il film :)
    ciao Roby

    RispondiElimina
  4. un abbraccio Queen, e buone vacanze!

    RispondiElimina