lunedì 31 maggio 2010

Sick Nurses

3
2007, Piraphan Laoyont, Thospol Sirivivat.

Direttamente dalla Thailandia e senza doppiaggio un bell'horror che non si fa per niente dispiacere.

In un ospedale, in un reparto dove non ho ben capito di che si occupano, il medico Tah è solo ad operare, con un plotone d'infermiere di notevole morfologia che gli fanno il filo. Per motivi che saranno chiari solo negli ultimi frame, una di queste ragazze, proprio con la complicità del medico, verrà uccisa dalle colleghe.
Secondo una "certa" teoria, dopo una settimana il fantasma della defunta può tornare ed ovviamente tornerà, feroce e spietato e con sembianze particolarmente lugubri, a vendicarsi della violenza subita. Inizierà una strage con espedienti molto fantasiosi, tutti diversi e con un preciso perché...

Horror di svago puro ma anche esibizione efficace di tecniche ed espedienti narrativi, affatto noioso anzi parecchio divertente, splatter al limite del gore, ettolitri di sangue che diventano un mare. Un film che quasi prende in giro lo stesso genere a cui appartiene e lo fa facendosi bello, guardandosi allo specchio e producendo alcune scene semplicemente splendide per foto e scenografia.

Brillante e curioso, appagante per gli occhi.
Anche se solo per un momento di sano relax, merita la visione.

3 commenti:

  1. fammi sapere Ale, ne scriverai di più di me, la mia è poco più che una segnalazione. pare ci siano diversi richiami ad altri horror famosi, ma non saprei giudicarli.

    RispondiElimina
  2. mmh, capito sul blog per la prima volta giusto ora. molto molto interessante.

    RispondiElimina