sabato 17 gennaio 2009

Donne in amore

0

1969, Ken Russell.

Due amici molto intimi, ricchi e benestanti nell'Inghilterra d'inizio '900. La loro amicizia spirituale è fatta d'intellettualità, dialoghi aperti su ogni domanda un uomo si possa porre, soprattutto sull'amore, sui suoi tipi e significati.
Due amiche molto intime, insegnanti in una scuola, in momenti diversi, diventeranno le loro compagne. Una è una donna semplice e diretta, cerca l'amore esclusivo della vita. L'altra (una bravissima Glenda Jackson che vincerà l'oscar) non è diversa nel cercare l'amore, ma è più intellettuale, distaccata, e dei due amici le capita quello più ricco ma anche per questo meno intellettuale è più schiavo dei suoi obblighi lavorativi e familiari che lo condizionano nei comportamenti. Sarà quest'ultima a vivere, appunto, le situazioni più drammatiche.

E' un bel film, merita d'essere visto.
Ken Russell s'è potuto sbizzarrire nelle sue "visioni" su una trama (da lui curata, tratta da un romanzo) che perfettamente si presta. La prima delle 2 ore sembra tutto un autocompiacimento del regista, fin noiosa, intellettuale all'eccesso pur con delle bellissime scene. Poi nella seconda parte il film acquista significato e si comprende la propedeutica della prima a cui è bene prestare attenzione.

0 commenti:

Posta un commento