sabato 6 marzo 2010

eXistenZ

17
1999, David Cronenberg.

Presentazione di un gioco di realtà virtuale che è in realtà il gioco di un'altra realtà virtuale che è... finale fumettistico.
Le interpretazioni durante il gioco sono da videogame, forse volute, orribili senza forse.

Non so proprio cosa pensare, uno dei film più schifosi che abbia mai visto, mi sono venuti come si dice i "browns in carpions". Tentativi di "significanza" patetici, storia mollissima esposta con lentezza inutile. Musiche cupe, adatte al mio umore, per il "film" sono senza voto.

Dopo 15 anni il bravo regista (questo non si discute) torna a scrivere un film interamente da solo. Forse era meglio se se lo faceva scrivere da qualcun altro e si fosse dato da fare un po' di più con attori e scenografia.

Sola nota interessante il gamepod, geniale visione sul futuro dei videogame: telecomando neurospinale composto da materia organica.

Assolutamente perdibile.

17 commenti:

  1. No, non è il primo film che ha scritto e se li è sceneggiati quasi tutti. :)

    Questo è un po' cervellotico, ma è in perfetta sintonia col mondo morboso di carne e demoni proprio di Cronenberg. Benvenuto nella Zona Morta, Roby!

    Dopo che ti sarai visto gli altri forse lo ripenserai...
    Ti aspetto su "Crash"... mi sa che getterai alle fiamme pure lui... :)

    Ps_ Ehi! Ma lo sai che io nel tuo Inferno non ci sto mica male? Dovresti solo levarmene due o tre eppoi... slurp! :D

    @Grazia io adoro il vecchio (!) Vecchioni (e piango sempre con "Luci a San Siro) e sì anche "La promessa dell'assassino" è bellissimo: come già in "History of Violence" è un Cronenberg smussato, asciugato. Le sue morbosità, i suoi demoni sotto la pelle ci sono ancora, ma non corrono tutta la pellicola come un tempo: sono trattenuti, come addensati in capsule, per poter esplodere meravigliosamente all'improvviso.

    RispondiElimina
  2. è il bello della diversità, pensa che anche Vecchioni mi è insopportabile ad esempio, ahah!

    Cronenberg, sono sicuro, ne troverò altri che mi piaceranno, comincerò proprio da Crash, vediamo cosa me ne viene :)

    sul discorso del soggetto ti cito Morandini, che poi parla abbastanza bene del film in questione: "È forse il film più teorico di Cronenberg, il 1° dopo 15 anni su soggetto tutto suo, anche se collegato all'universo di P.K. Dick."
    tutto suo: prima di questo era, penso, co-sceneggiatore.

    RispondiElimina
  3. concordo, è il peggiore di Cronenberg anche secondo me. Senza nerbo, e poi Jude Law proprio non mi piace...

    RispondiElimina
  4. Dice: " il primo dopo quindici anni"... è diverso ;)

    1975 Il demone sotto la pelle _ Soggetto e Sceneggiatura: David Croenberg
    1976 Rabid _ Soggetto e Sceneggiatura: David Cronenberg
    1979 Brood - La covata malefica _ Soggetto e Sceneggiatura: David Cronenberg
    eccetera, eccetera :)

    RispondiElimina
  5. cara Bad-Sensei, mi posso solo inchinare come sempre :)
    p.s.: Crash mi sta piacendo assaie assaie, poi ne scrivo.

    RispondiElimina
  6. @ BadGuy, la prima volta che sono andata a S. Siro (nel 1984 per un concerto) è Vecchioni che mi è venuto in mente e ricordo che mi sono chiesta quanto doveva essere cambiata quella zona negli ultimi 10 anni.
    "Elisir" è un album che ascolto almeno una volta la settimana...

    @ Roby, scusa due volte per questa digressione, ma mi scappava :-)

    RispondiElimina
  7. nooo, hai messo questo film nell'ade??

    è un mio piccolo cult personale, la trama è volutamente sconclusionata e in effetti a volte rischia di sfociare nel trash. però mi ha divertito un casino

    RispondiElimina
  8. eh Marco, l'ade è questo, cioè film normalmente apprezzati o consacrati che a me invece non sono piaciuti, comprendo benissimo il tuo giudizio né penso che il mio sia giusto, solo questione di gusti :)

    RispondiElimina
  9. questo ha fatto abbastanza pena anche a me in effetti...

    RispondiElimina
  10. ciao MaximaFobia (azz... che nick!), grazie dei commenti, ti do qua il benvenuto. :)

    RispondiElimina
  11. mi trovo in totale disaccordo, egregio. Non il migliore di Cronemberg, senza dubbio, ma a me è piaciuto. Ha dei momenti abbastanza spassosi

    RispondiElimina
  12. eh giacometto, io mica metto nell'Ade roba da nulla, ahah! ma guarda, poi ne ho visti molti altri di crono, alcuni veri capolavori e il giudizio su questo posso solo confermarlo.
    ma vale tutto eh! ogni opinione... ;-)

    RispondiElimina
  13. Cronnie è uno dei miei registi preferiti, quindi sono assai di parte c'è da dire XD
    però non puoi dirmi che "Gamer" è un bel film e questo no XP

    RispondiElimina
  14. capisco cosa intendi, però gamer ha rispettato le attese, sapevo cosa mi aspettava. non so se è chiaro detto così. può darsi che quando ho visto questo avevo appunto aspettative diverse

    RispondiElimina
  15. no non sono d'accordo Existenz ricorda molto Videodrome, ed è una delle pellicole che ho più apprezzato, certo ha fatto di meglio, ma da qui a metterlo ad ade ce ne passa, almeno per me, nonostante non ami molto le turculenze l'ho potuto vedere benissimo, però anche a me Jude Law non è piaciuto in questo film

    RispondiElimina
  16. eh, mi ha preso molto male questo film, magari rivedendolo oggi... nulla da dire sul tuo parere arwen, come leggi sono in minoranza schiacciante :)

    RispondiElimina
  17. vabbè sai come si dice? Tutti i gusti sono gusti ;) non è che per forza ti deve piacere :)

    RispondiElimina