martedì 28 agosto 2007

Il processo di Giovanna D'Arco

0

1962, Robert Bresson.

Sulla famosissima eroina francese si sono spese numerose opere di ogni genere. La figura di Giovanna d'Arco lo merita, sia per le gesta compiute che portarono la Francia, successivamente le sue vittorie, a liberarsi degli inglesi, sia soprattutto dal punto di vista religioso per la sua incrollabile fede ed il suo eroismo, la sua purezza anche di fronte a 14 interminabili mesi di processo inquisitorio al termine del quale fu ingiustamente messa al rogo.

Il processo fu doppiamente ingiusto perché non rispettò nemmeno le già inique garanzie di corretto giudizio disposte per quel tipo di processi. La chiesa "rimediò" facendola santa nel 1920, mentre il popolo francese già da tempo l'aveva eletta fra i grandi della sua storia. Ad ogni modo non sto a rifarvi la sua biografia, ce n'è molte e di ben fatte già disponibili.

Il film di Bresson non mostra nulla della sua vita. E' interamente incentrato sul processo e di esso fa cronaca fedele per quanto possibile, rifacendosi esclusivamente a quel poco che è rimasto di documentato e storicamente riconosciuto attendibile.
Un film breve, purissimo, intenso, di soli dialoghi.

0 commenti:

Posta un commento