domenica 19 agosto 2007

Lettere da Iwo Jima

4

2006, Clint Eastwood.

Vedete? Non guardo solo film vecchi.
L'importante è trovare nel "recente" roba alla quale valga la pena sacrificare 2h della propria esistenza, e questo film è tra queste, un'opera che, almeno ai miei occhi, consacra Clint Eastwood come uno dei più grandi registi viventi.

La battaglia sull'isola di Iwo Jima, uno degli ultimi baluardi dell'impero nipponico ormai agonizzante dopo le durissime sconfitte navali, grazie al ritrovamento delle numerose lettere che i soldati speravano di poter spedire a casa e che invece restarono sull'isola, portò alla scrittura di un libro e poi alla produzione di questo splendido film incredibilmente esente di retorica. E' la battaglia vista dalla parte dei giapponesi, da come loro l'han vissuta, con ufficiali fanatici ed altri intelligenti ed illuminati, comunque tutti, soldati ed ufficiali, votati ad una fine certa.

Il film è girato in un "quasi bianco e nero" molto bello, che s'accende nei momenti di violenza, solo in quelli, di rosso sangue. Violenza ve n'è poca, in ogni caso, essendo chiara l'intenzione di mostrare la vita di quei soldati. Una cosa sarà evidente, in una scena che non sto a descrivervi per ovvii motivi: le lettere dei soldati giapponesi alle loro famiglie e le lettere dei soldati americani, alle rispettive, sono decisamente simili.

SUPERFILM !


4 commenti:

  1. più che super è fantasticherrrimoooo!!! come il suo sequel o prequel flags of our fathers...sempre da Lei esimio robydick segnalati

    vi ho trovato una specie (in lettere da iwo jma) di omaggio all'umanità dei jap....che solitamente nei film americani erano detti "sporchi musi gialli"

    le musiche e le canzoni sembrano "nate" per questo film, per me...ovviament ;)

    RispondiElimina
  2. concordo in toto.
    sulle musiche conto molto sulla Sua competenza. :-)

    RispondiElimina
  3. Beh tu guardi film di un certo spessore....sono io di bassa lega...che vorrei commentare anche i film più recenti...ma ne metti qualcuno ogni tanto???? Daaaaaaaaaaaaaai...mettili nella sezione trash. Che poi ci penso io! E comunque, questo film sembrava un pò lento e invece sorpresa...e poi scusa Roby...il protagonista, è il direttore generale di MEMORIE DI UNA GEISHA...film che so a memoria.

    RispondiElimina
  4. lascia perdere quel film con me Laura, sono un orientalista e quell'americanata... meglio che non leggi cosa ne ho scritto.

    cmq ad oggi ho 10 film del 2010: http://robydickfilms.blogspot.com/search/label/2010
    64 del 2009: http://robydickfilms.blogspot.com/search/label/2009
    e 60 del 2008: http://robydickfilms.blogspot.com/search/label/2008

    da leggere ne hai per un po', ahah!

    sto seguendo un mio "percorso" nel cinema, porta pazienza, quando film recenti ha senso percorrerli lo faccio ben volentieri :)

    RispondiElimina