martedì 14 agosto 2007

La città della gioia

2

1992, Roland Joffé.

Tratto da un famoso romanzo, la storia è davvero semplice.
Uno ha moglie e 3 figli, in una campagna uccisa dalla siccità e si trasferisce a Calcutta in cerca di fortuna. L'altro, americano e medico, viaggia per l'India in cerca di "non sa nemmeno lui cosa", e si ritrova a Calcutta senza soldi e senza documenti.
Per entrambi i primi avvenimenti non saranno certo incoraggianti eppure proprio un episodio di questi li porterà a conoscersi ed a frequentare una baraccopoli nei dintorni della stessa Calcutta ed a lottare insieme, contro la povertà, la discriminazione, persino la legge, per continuare a portare avanti un sogno, un progetto condiviso da tutta la comunità: La città della gioia.

Ma che città è? Guardatevi il film e lo scoprirete, così come scoprirete che per dare un nome simile a quella cosa, solo per questo, occorre davvero un gran coraggio.

Film molto bello, commovente ed appassionante.

2 commenti:

  1. Ma come si fa? Anche qua 0 commenti...ma noooo...la città della gioia è uno dei film più toccanti che io abbia mai visto ( certo se togliamo i miei miei)...devi rimettere anche questo di post...uffi.

    *Quando si vuol tenere per sé una cosa precisa, tutto il resto sfugge, mentre staccandosene, si può godere di tutto, senza possedere niente in particolare.
    Tutto ciò che non viene donato va perduto.*

    RispondiElimina
  2. ahah! no no, qua non riciccio, ho troppa roba "nuova" da pubblicare :)
    bello questo film, verissimo.

    RispondiElimina