lunedì 21 dicembre 2009

Old Boy

11
2003, Park Chan-wook.

Dae-su rimane rinchiuso per 15 anni in una cella di una prigione "privata", clandestina. 15 anni in cui, come Montecristo, medita ogni cosa, soprattutto cerca un perché della sua prigionia chiaramente ordita ed ordinata da qualcuno che non riesce ad individuare, e poi, ultimati i propositi di suicidio più volte tentato, pensa a quale terribile vendetta dovrà perseguire. Oltre all'isolamento, per 15 anni ha subito inalazioni di gas soporiferi e non, trattamenti psicologici di ogni genere soprattutto ipnosi e lo sa, ne è cosciente ma non capisce di cosa è cosciente.

Improvvisamente si trova fuori dal "carcere" e comincia immediatamente a muoversi per perseguire i suoi propositi. Minime tracce accumulate nel tempo si rivelano importanti, incontra una ragazza, lotta con bande, torna nella prigione per chiarimenti... incontra, questo è importantissimo, uno strano personaggio, tale Woo Jin che lo chiama da quando è uscito dalla prigione e sembra pilotare un gioco molto sporco e terribile.

Una frase di Woo Jin rivolta a Dae-su è emblematica: "Ora sei soltanto in una prigione più grande". Che significa? La vendetta è un'esclusiva di Dae-su o invece è lui stesso a subirla. Quello che seguirà sarà sorprendente, ribaltamento dei ruoli con plausibilità al di là degli eventi straordinari e straordinariamente rappresentati.

Con una trama che si dipana con continuità, dal primo all'ultimo minuto delle quasi 2 ore è una costante tensione, lotta emotiva e fisica, emozione di avvenimenti che si rincorrono tra passato e presente con un ritmo travolgente! Regia incredibile, immagini sempre perfette, alcune scene davvero da cult, come quella in cui Dae-su adulto insegue in un sogno cosciente Dae-su ragazzo, strepitosa! E non solo quella...

Gran Premio speciale della giuria a Cannes nel 2004, giuria presieduta da Quentin Tarantino che ha detto: "il film che avrei voluto fare" e non me stupisco affatto. Quentin s'è poi rifatto alla grande con Kill Bill.

Questo film, Eccezionale!, è godimento puro.
IMPERDIBILE.

11 commenti:

  1. Io l'ho visto ormai due anni fa, non ricordo poi tanto del film, ma aspetto solo una scusa plausibile (per il blog intendo) per rivederlo.

    Caro blogger,
    il Torneo è arrivato al 1996, annata di passaggio se si può dire...
    http://iltorneodeglioscar.blogspot.com/2009/12/le-nomination-del-1996.html

    Mi sono inserito tra i sostenitori del tuo blog.

    RispondiElimina
  2. il film è tratto da il fumetto omonimo edito dalla coconino press, consigliato a chi come me ha apprezzato il film. :)

    RispondiElimina
  3. E' il secondo della trilogia della vendetta ed è il mio preferito. Sono contenta che tu abbia goduto. ;)

    E' imperdibile pure "Sympathy for Mr Vengeance". "Lady Vendetta" invece mi deluse un po'. Ma poco... perché Park Chan-wook gira come un dio. :)

    RispondiElimina
  4. @gegio: fai sondaggi sui festival "tosti" che dovrai citarlo per forza questo film, e ri-vederlo quindi :)

    @darko: vero. è uno dei rari casi in cui un fumetto non diventa un film tutto spettacolo e niente sostanza.

    @bad: piano piano mi faccio tutta la trilogia, e speriamo anche una "maggiorata", ma è un altro argomento, ahah!

    RispondiElimina
  5. Più lo guardo, più lo adoro. Un film... incredibile.

    RispondiElimina
  6. terminata da tempo la trilogia, non saprei quale preferire, ma per lady vendetta ho un debole.

    RispondiElimina
  7. il mio film preferto da anni - anche se l'ho scoperto con ritardo, purtroppo. Ogni volta che lo vedo e come se fosse la prima volta!

    RispondiElimina
  8. ciao soliloqui!
    eh sì, film che si rivedono volentieri...

    RispondiElimina
  9. Il primo che ho visto della trilogia ed è stato amore a prima vista per la regia di Chan-wook.. credo che sia un capolavoro: belle le inquadrature, magistrale la fotografia, bravissimi gli attori.
    La scena finale poi...mamma mia avevo le lacrime agli occhi.

    Tra l'altro, ma qui forse solo le donnine potranno capirmi, Yu Ji-tae è un discreto figo :D

    RispondiElimina
  10. Nicky, questo della trilogia è quello che poi, secondo me, può accogliere il favore di tutti. film esagerato! dovrei rivederlo anch'io adesso, è passato parecchio...

    RispondiElimina
  11. appena finito di vedere, assieme a lady vendetta. godibilissimo, esaltante, pura azione euforica, denti cavati e padri disperati. la vendetta va servita fredda, ma in questo caso mezza testina d'agnello ci sta che è una meraviglia.

    RispondiElimina