giovedì 31 dicembre 2009

Pranzo di Ferragosto

2

2008, Gianni Di Gregorio.

Ferragosto a casa, scapolo di mezza età, con la madre anziana viziata è già di per sé un incubo, ma questo nightmare trasteverino ci va giù pesante.
Nun c'hai 'na lira e arriva l'amministratore, un obeso sinistro e cinico, affetto da dermatite purulenta. Te dice: "oh, devo anna' a le terme a fa' le cure, tu stai inguaiato de' debbiti, er condominio te vole denuncia', famo che te estinguo io tutto ma te porto mia madre, m'hai da tenella qua per du giorni". E' 'n'affare! però questo se presenta pure co' la zia, 'tacci tua aho! ma che stamo a scherza'? Pijate pure 'sti sordi me dice, nun te preoccupa', so' vecchie tranquille, magneno come uccellini.
Questa 'a sistemamo qua, quella là. Cià che me faccio visità dal medico amico mio, me promette un bel ricovero pe'ffa'l'tagliando, come dice ma poi, vabbe' che vie' gratis, ma 'sto fijo de 'na! me piazza pure su' madre! 'n'artra vecchia, piena de medicine da pija!Questa la vole così, e sposta la televisione, poi la televisione la vo' quell'altra, prepara da magna', 'mmazza quanto magneno 'ste megere! Aho, quella roba nun te la poi magna', poi tu fijo cheddice? E statte ferma 'n po', eddaje, fai la brava, nun voj dormi', ma io so' a pezzi, m'avete distrutto!
Questo fino alla notte da'viggilia. Poi il 15 s'apparecchia co' la tovaglia bella...

Caro Di Gregorio, c'ho scherzato su, con grande piacere.
Hai giocato in casa, nella tua Roma, per la prima da regista ma certo non sei uno "nuovo", lo sappiamo, hai collaborato già a tante sceneggiature, anche come aiuto regista di Garrone in Gomorra. Una lunga gavetta che ha prodotto un risultato gradevolissimo, e oltre ad averlo scritto, questo film che è davvero un piccolo gioiello, lo hai anche interpretato con graziosa spontaneità insieme alle simpaticissime signore.

Non perdetevi questa meraviglia!

2 commenti:

  1. visto qualche tempo fa: delizioso, bella prova attoriale. Ambientazione ed intreccio tra il realismo ed il grottesco (ma solo sfiorato), umorismo delicato, molto meno cinico di quel che m'aspettavo dato l'incipit.

    RispondiElimina
  2. robyyyy !!! grazie per aver commentato questo gioiellino :)
    sono d'accordo con te ovviamente

    RispondiElimina