sabato 26 dicembre 2009

Gangster Story - Bonnie and Clyde

3
1967, Arthur Penn.

Superclassico, ora, del gangsterismo romantico senza reali fini se non un continuo e costante rapinare e fuggire, magari diventare famosi e dare un senso alla propria, altrimenti meschinissima, esistenza, con un destino già segnato.
Incredibilmente moderno per l'epoca e, secondo me, per svolgimento e trama questo film non conosce vecchiaia.

Vera storia della coppia banditesca probabilmente più famosa di tutti i tempi. Imperversarono tra il 1930-34 tra Texas, Oklahoma, Iowa, rapine in banca ma anche negozi alimentari, abbigliamento, a seconda di quello che occorreva. Erano gli anni immediatamente successivi la Grande Depressione del '29, e i frutti di quel momento si vedranno.

Bonnie e Clyde s'incontrano casualmente, Clyde è appena uscito di galera, Bonnie è una ragazza annoiata. Quasi per scherzo fanno una rapina insieme e da quel momento non ci sarà più pace, rapine, inseguimenti, molti morti anche se non voluti che inevitabilmente ci saranno, soprattutto tra i poliziotti che gli daranno una caccia senza tregua ed una fine impietosa.

Warren Beatty aveva la vista lunga oltre che una gran bella faccia e se l'è anche prodotto questo film.
Faye Dunaway è nata per prendere parte ai capolavori.

VISIONE OBBLIGATORIA !!

Se poi volete gustarvi un altro eccellente film molto assimilabile, quasi un sequel, non perdetevi Badlands.

3 commenti:

  1. ... ma cosa mi tiri fuori! L'ho visto al cinema (e mi ricordo anche dove) tanto, troppo tempo fa. Sì, storia splendida, ritmo incredibile, attori belli, bravissimi in grande sintonia e... tante lacrime alla fine!

    RispondiElimina
  2. mi mancava in carnet! e me ne mancano ancora tanti... io avevo 2 anni quando uscì, ma quanto ne ho sentito parlare!
    Badlands è uscito solo 6 anni dopo, non puoi non averlo visto, se no "devi" rimediare. :-)

    RispondiElimina
  3. Il grande Malick, visto tutto, tranne "La sottile linea rossa", per quello bisogna trovare il momento giusto. Tutto? non ci vuole molto: 4 film tra il 1973 e il 2006! Si dice che gli ci vogliono anni per fare uno, è un perfezionista. Mi è piaciuto tanto (ma sono una femminuccia) anche New World che è la vera storia di Pocahontas. Strano per Malik.

    RispondiElimina