sabato 19 dicembre 2009

Sotto la sabbia

2

2000, François Ozon.

Marie è in vacanza al mare col marito Jean. Coppia di mezza età senza figli, l'arrivo alla casa denuncia la routine d'apparente serenità. Normale capatina in spiaggia, mare mosso, Jean va a fare il bagno (forse) e scompare. Prime ricerche non danno alcun esito.
Passa parecchio tempo, Marie è tornata da molto in città e Jean è come fosse con lei, lo vede ovunque ma soprattutto in casa da sola, parla di lui sempre al presente e al futuro coi conoscenti, persino con lo spasimante Vincent. Scomparso? Forse fuggito e comunque a prescindere da ciò sta di fatto che non c'è, non esiste più per nessuno, tranne che nella sua immaginazione.
La chiameranno perché hanno ritrovato un corpo, inguardabile per condizioni organiche, col costume e l'orologio descritti al tempo della denuncia. Si tratta di decidere se riconoscerlo... sulla spiaggia una mano muoverà la sabbia sotto la quale Marie ha nascosto la testa come gli struzzi, poi in lontananza ancora una figura corpulenta guarda il mare dove Jean, presumibilmente, s'è tumulato.

One actress show di una superlativa Charlotte Rampling, storia di introspezione psicologica intensa e mai retorica, si vive in e con Marie.
Film per amanti del genere, io sono tra quelli.


Breve digressione parzialmente fuori tema: Charlotte Rampling all'epoca del film aveva 54 anni. Agevolo fotogramma emblematico.
Mi chiedo se da qualche parte non esista un suo ritratto a guisa di quello di Dorian Gray! La sua bellezza è assoluta e particolare, non sente età, quello sguardo poi... davvero ci vorrebbe il talento e la sensibilità di Oscar Wilde per descriverlo.
Il mio è solo un doveroso omaggio.

2 commenti:

  1. Detto e fatto. Sei di parola, tu. BadGuy sarà contenta!

    RispondiElimina
  2. è la Maestra. tu sei la Prof. :D
    scusa sono in sala, ho chiesto a Otto Donne di aspettarmi un attimo per salutarti ma ora è bene che torni da loro, sono tutte un po' nervose sai?, eccitate, per niente si mettono a cantare, c'è stato anche un morto...

    RispondiElimina